Super Bowl Football

Lady Gaga regina pre-partita, canta inno Usa. Halftime, Coldplay, Bruno Mars e Beyonce’ sul palco

I Denver Broncos vincono il Superbowl, battendo i Carolina Panthers 24 a 10.

Lady Gaga vestita in un completo pantalone rosso canta l’inno nazionale americano aprendo il Superbowl 50, l’incontro fra i Denver Broncos e i Carolina Panthers. La star ‘regina’ dello stadio indossa scarpe con la zeppa rosse bianche e blu come la bandiera statunitense. La performance di Lady Gaga viene promossa a pieni voti dalla rete: su Twitter son in migliaia coloro che, con i cinguettii, elogiano la cantante.

Lo stadio e il campo del SuperBowl si trasformano nell’half time: compare un palco e i tifosi diventano fan dei Coldplay. E’ infatti la band a esibirsi. A seguirla sono Bruno Mars e Beyonce’. Chris Martin, il cantante dei Coldplay, Bruno Mars e Beyonce’ si esibiscono insieme

 

Quasi cinquemila dollari. E’ la cifra che vale un biglietto per un posto, neanche in prima fila, alla finale del Super Bowl 50 di domani sera. Per il match definito da record, in cui si sfideranno i Carolina Panthers e iDenver Broncos, non poteva non essere da record anche il prezzo medio per assistere allo spettacolo sportivo dell’anno.

Secondo il sito di vendita di biglietti SeatGeek, il costo medio è stato di 4.841 dollari, al di là, quindi, del prezzo medio di un biglietto per il match di pugilato dell’anno scorso tra Floyd Mayweather e Manny Pacquiao. All’epoca il costo era di 4.672 dollari, passato alla storia come il biglietto più costoso per un evento sportivo. E i quasi 5mila dollari di quest’anno hanno battuto anche il record del prezzo medio per il Super Bowl dell’anno scorso, con un costo che si aggirava intorno ai 4.271 dollari. Secondo la stampa americana, l’impennata del prezzo medio è dovuta anche al fatto che la zona dove si tiene la finalissima, Santa Clara, in California, è un’area ad alta concentrazione di ricchi residenti. Basti pensare che alcuni di loro hanno pagato oltre 20mila dollari per un paio di biglietti vicino alla linea delle 50 yard. Il prezzo più basso, invece, ma si fa per dire, e’ stato di tremila dollari per un posto sugli spalti più’ alti.

 

E in materia di cifre esorbitanti, il fine settimana del Super Bowl sarà anche all’insegna delle abbuffate di ali di pollo fritte. Come vuole la tradizione, negli Usa non c’è evento sportivo che tenga senza le famose ‘chicken wings’, così si calcola che se consumeranno un miliardo e 300 milioni di pezzi, innaffiata da milioni di ettolitri di birra. Il Super Bowl di domani sarà eccezionale anche per le misure di sicurezza. Gli F15 dell’aeronautica militare americana sorveglieranno il cielo sopra Santa Clara e allo stesso tempo, durante il match sarà in vigore una no-fly zone.

Tra i 189 milioni di spettatori stimati per la finalissima, ci sarà anche la coppia presidenziale, che quest’anno per la prima volta interverrà in diretta dal vivo dalla Casa Bianca. Barack e Michelle Obama saranno infatti ospiti di Cbs Morning e saranno intervistati dall’anchor Gayle King. I pronostici sono a favore dei Panthers, sorpresa della stagione e che sognano di centrare il primo titolo della loro storia dopo aver perso l’unica altra finale nel 2004. Denver, guidata dal quarterback Peyton Manning, è all’ottava finale, con uno score di due vittorie e cinque sconfitte.

 fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: