news_foto_254_Carabinieri-scritta-e-112-700x350

Nella scorsa nottata una pattuglia del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Parma è intervenuta in via Langhirano ove un cittadino aveva segnalato al 112 alcuni rumori sospetti provenienti dal cortile condominiale.

Giunti sul posto i militari hanno iniziato ad ispezionare la zona, sia esternamente che internamente, in cerca dei possibili malviventi.

Durante il controllo la pattuglia ha visto due persone che fuggivano da un’officina attigua al condominio dirigendosi, a piedi, nel campo adiacente in direzione della tangenziale.

Costatata la fuga i militari, unitamente ad un equipaggio della Polizia di Stato intervenuto in ausilio, hanno allargato progressivamente la zona delle ricerche individuando, dopo circa 10 minuiti, alla rotonda di via Langhirano, una Mercedes classe E con a bordo due giovani le cui sembianze corrispondevano a quelle dei due soggetti precedentemente scappati.

Notato l’arrivo della pattuglia il conducente della Mercedes è fuggito in tangenziale venendo poi fermato dalle due pattuglie all’altezza del distributore di benzina “Lev”.

Dal successivo controllo è stato riscontrato che il conducente dell’auto era un 21enne di origine moldava mentre sul sedile posteriore vi era una 28enne della medesima nazionalità.

I due, vestiti con abiti e giubbini scuri, avevano sia le scarpe che gli indumenti bagnati e sporchi di fango.

Il sopralluogo presso l’officina ha invece permesso di verificare che i sospettati erano già riusciti a rompere la rete metallica di recinzione e a scardinare le porte posteriori del capannone senza riuscire tuttavia ad impossessarsi di nulla poiché disturbati dall’arrivo della pattuglia.

Il due cittadini di origine moldava sono stati quindi accompagnati presso la caserma di strada delle Fonderie dove sono stati denunciati in stato di libertà per tentato furto.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: