Published On: Gio, Mar 24th, 2016

Radovan Karadzic condannato a 40 anni di carcere per crimini di guerra e genocidio

Share This
Tags

Radovan Karadzic at the International Criminal Tribunal for Former Yugoslavia (ICTY) in The Hague

Il Tribunale penale internazionale dell’Aja (Tpi) ha riconosciuto l’ex leader politico dei serbi di Bosnia colpevole di 10 capi d’accusa per crimini contro l’umanità, crimini di guerra e il genocidio di Srebrenica

Radovan Karadzic, ex leader politico dei serbi di Bosnia, è stato condannato a 40 anni dopo essere stato riconosciuto colpevole di 10 capi d’accusa per crimini contro l’umanità, crimini di guerra e il genocidio di Srebrenica. E’ il verdetto del Tribunale penale internazionale dell’Aja (Tpi) che lo ha assolto da uno dei due capi d’accusa per genocidio.

Il cimitero di Potocari 

Il Tribunale, in primo grado, ha riconosciuto l’ex leader politico dei serbi di Bosnia, Radovan Karadzic, colpevole per il genocidio di Srebrenica, e di altri crimini di guerra e contro l’umanita’ compiuti durante la guerra di Bosnia (1992-1995), e lo ha condannato a 40 anni di reclusione.

Karadzic, oltre al genocidio di Srebrenica, è stato riconosciuto personalmente colpevole, assieme a Momcilo Krajisnik, Biljana Plavsic, Nikola Koljevic e Ratko Mladic, della “impresa criminale congiunta” dell’assedio di Sarajevo, e inoltre di persecuzioni, stermini, deportazioni, uccisioni, trasferimenti forzati, attacchi contro civili, come crimini contro l’umanità e violazione delle leggi e costumi di guerra, ed è responsabile per la presa dei caschi blu come ostaggi.

 fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette