2016 03 12 casa attività commercio pm

Sono numerose e impegnative le attività che sono state svolte nell’anno 2015 dalla Polizia Municipale in materia di tutela della libertà d’impresa e tutela del consumatore, che significa contrasto delle forme di commercio irregolari.

Il lavoro svolto nel 2015 dal nucleo di vigilanza commerciale e annonaria è stato presentato in Municipio dall’assessore Cristiano Casa e dal comandante della Polizia Municipale Gaetano Noè, affiancati dal commissario Marco Longagnani e dall’ispettore Mirella Rosin, che coordina questo tipo di attività.

“L’obiettivo – ha detto Cristiano Casa  – è quello di tutelare sia i consumatori che i commercianti che operano nella legalità, dare sicurezza ai cittadini  dal punto di vista igienico e di praticabilità delle strutture ricettive, colpire al concorrenza sleale.  Interventi particolarmente significativi – ha spiegato ancora l’assessore – sono stati effettuati nei controlli dei negozi etnici e dei circoli privati, anche grazie alla collaborazione con altre istituzioni e forze dell’ordine, e si è lavorato intensamente per  contrastare le attività di vendita abusiva e di merce contraffatta”.

“Il nucleo di vigilanza commerciale – ha sottolineato il comandante Gaetano Noè – è un punto di eccellenza del Comando. Nell’anno passato si è lavorato  anche nelle aree della movida, per far rispettare il regolamento di convivenza, soprattutto in materia di orari e di decibel. Ma l’attività ha spaziato in tutte le competenze del settore, soprattutto con lo scopo di assicurare il rispetto delle norme in materia di sicurezza dei locali e di evitare abusi purtroppo frequenti, come dimostrano i i numeri relativi agli interventi effettuati  in materia di sequestri giudiziari di merci e reati denunciati per pubblici esercizi e soprattutto circoli privati”.

Il commissario  Marco Longagnani e l’ispettore Mirella Rosin hanno quindi illustrato il funzionamento del nucleo e gli interventi attuati nel 2015.

I 10 agenti e l’ufficiale responsabile che compongono il reparto si occupano nello specifico di commercio in sede fissa, commercio su area pubblica, pubblici esercizi e circoli privati, eventi ricreativi, altre attività produttive/imprenditoriali e tutela del consumatore.

Spiccata attenzione è stata posta all’attività ispettiva in materia di pubblici esercizi, in particolare esercizi commerciali etnici.

I controlli dei locali, pur eseguiti sul territorio di competenza nella sua interezza, si sono svolti peculiarmente nelle aree che presentano maggiori criticità, come l’Oltretorrente,  dove è emersa una maggiore necessità di interventi, anche grazie alle segnalazioni di residenti, commercianti e dei rappresentanti del Consiglio Cittadini Volontari (CCV).

Particolare attenzione è stata anche riservata ai controlli ai circoli privati, spesso congiuntamente con le altre forze dell’ordine. Nel 2015, a seguito di lunghe indagini la PM è arrivata a porre i sigilli, su delega del Tribunale, a due Circoli che esercitavano abusivamente l’attività danzante creando grave disturbo alla quiete ed al riposo delle persone e mettendo a repentaglio la sicurezza dei frequentatori in quanto non erano in possesso dei requisiti necessari ad effettuare il pubblico spettacolo.

 

Altro tema caldo, oggetto di attenzione, è l’abusivismo commerciale, riscontrato sia nei mercati che durante le manifestazioni di varia natura, quali festa della donna, festa della mamma, commemorazione dei defunti, in cui si è rilevata una diffusa presenza di venditori abusivi, denunciata dagli stessi commercianti del settore, danneggiati da queste modalità di vendita fuori controllo, al di fuori della fiscalità e prive di autorizzazione.

 

Dati attività 2015:

Esercizi commerciali in sede fissa

Esercizi di vicinato: 211 ispezioni, 41 violazioni amministrative accertate, 1 esercizio chiuso con provvedimento amministrativo conseguente all’ispezione (in Oltretorrente).

Medie strutture di vendita: 56 ispezioni , 4 violazioni amministrative accertate.

Grandi strutture di vendita: 7 ispezioni, 2 violazioni amministrative accertate.

 

Commercio su area pubblica e mercati

Veicoli rimossi su aree di mercato: 84

Sanzioni al codice della strada accertate su aree di mercato: 298

Controlli commercio ambulante: 510

Violazioni amministrative accertate per commercio ambulante: 131

Sequestri amministrativi per commercio ambulante: 12

Servizi di vigilanza su aree mercatali: 299

Violazioni amministrative accertate per commercio ambulante su mercati: 28

Sequestri amministrativi su aree di mercato: 8

Reati segnalati ( marchi contraffatti, ricettazione, ecc. ): 138

Sequestri giudiziari: 51

Pezzi sequestrati: 2192

 

Pubblici esercizi

Ispezioni: 213

Violazioni amministrative accertate: 179

Reati denunciati: 10

Sequestri:1

 

Circoli privati

Ispezioni: 30

Violazioni amministrative accertate: 63

Reati denunciati: 15

Sequestri: 2

Circoli chiusi con provvedimento amministrativo conseguente all’ispezione: 4

 

Pubblici spettacoli

Ispezioni: 2

Violazioni amministrative accertate: 3

Reati denunciati: 1

 

Altre attività

Violazioni amministrative accertate c/o attività artigianali/professionali: 27

Ispezioni occupazioni suolo dehors: 21

Violazioni amministrative accertate occupazioni dehors: 14

Controlli occupazione suolo pubblico: 124

Violazioni amministrative accertate occupazioni suolo pubblico: 95

Servizi congiunti con altre Forze dell’Ordine in materia commerciale: 29

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: