Published On: Ven, Apr 22nd, 2016

COTTI LUCA ALLA GUIDA DI COLDIRETTI PARMA

Share This
Tags

COTT12Insediata la nuova classe dirigente


E’ Luca Cotti il nuovo Presidente provinciale di Coldiretti Parma, nominato dall’assemblea provinciale riunitasi  alla presenza del Vice presidente nazionale e presidente  regionale Coldiretti Emilia Romagna Mauro Tonello, del Direttore regionale Coldiretti Marco Allaria Olivieri e del Direttore Provinciale Alessandro Corsini .

L’assemblea ha eletto anche il Consiglio Direttivo composto, oltre che dal Presidente, da 11 componenti, nominati  tra i 26 presidenti di Sezione eletti nelle assemblee sezionali svoltesi in questi mesi su tutto il territorio provinciale, e  dai 3 rappresentanti di Coldiretti Donne Impresa, Coldiretti Giovani Impresa e Associazione provinciale dei Pensionati.

Luca Cotti conduce insieme alla famiglia a Pilastro di Langhirano un’azienda agricola zootecnica che produce latte per la trasformazione in Parmigiano Reggiano e  pomodoro da industria. Da anni impegnato in agricoltura e socio attivo in Coldiretti è anche Presidente del Consorzio Burro e Formaggio e Consigliere del Consorzio Agrario di Parma.

Il neo eletto Luca Cotti, nel ringraziare per la fiducia accordatagli  ha affermato:  “sento la responsabilità dell’incarico affidatomi e mi impegnerò  insieme alla nuova squadra per tenere alta l’autorevolezza e la reputazione che in questi anni Coldiretti si è conquistata verso i cittadini, le istituzioni e l’opinione pubblica.

Per la nostra provincia,  in particolare, sarà nostro compito portare avanti tutte le azioni e i progetti che Coldiretti ha messo in campo per la promozione e valorizzazione delle nostre produzioni a partire dal  Parmigiano Reggiano e dal pomodoro .  I primi temi da affrontare – ha sottolineato –  sono proprio il pomodoro di cui è in corso la trattativa per il prezzo, per noi del tutto insoddisfacente,  e il Parmigiano Reggiano che va rilanciato attraverso serie e decise azioni di tutela e valorizzazione .

La trasparenza dell’origine, la tracciabilità, la filiera dei mangimi no Ogm e la lotta alle contraffazioni rappresentano alcune tra le leve più importanti e decisive per sostenere, promuovere e remunerare adeguatamente i nostri prodotti di eccellenza ”.

“E’ un momento importante – ha commentato il Direttore di Coldiretti Parma Alessandro Corsini –  per la vita Organizzativa di Coldiretti Parma che esce da un periodo di commissariamento e dà avvio ad un’epoca che vede per la nostra Organizzazione provinciale una classe dirigente totalmente rinnovata, composta in prevalenza da giovani, in rappresentanza di tutte le zone della provincia, pianura, collina e montagna, motivata e desiderosa di dare il loro fattivo contributo all’interno dell’Organizzazione” .

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-12-20




Video Zerosette