Published On: Mer, Giu 22nd, 2016

Il caravanserraglio della politica attuale si sta sfaldando

Share This
Tags

di MARCELLO VALENTINO – Il caravanserraglio della politica che ha ridotto questo paese allo stato attuale si sta sfaldando, ma occorre ancora tanto tanto tempo perché si dissolva completamente, e difficilmente il cambiamento avverrà in modo indolore. Oggi, alla luce dei fatti, sembra che qualcosa si stia muovendo con il 50% dei rimanenti votanti ancora appassionati della vomitevole politica italiana. Forse se tutto andrà come dovrebbe andare e se strada facendo non si devierà come succede di solito, una flebile speranza ancora ci rimane, non ci resta che aspettare questo cambiamento arduo, complicato, irto di difficoltà insormontabili, dove due forze altrettanto determinate si combatteranno senza esclusioni di colpi sopra e sotto la cintura, fino a quando una delle due non finirà al tappeto per KO, ma fino ad allora ci sarà da aspettarsi di tutto e di più. Settant’anni di scellerata politica corrotta ad ogni livello ci sta lasciando un paese sfasciato ed ingovernabile, ma desideroso di riscattarsi e di cancellare il vecchio per il nuovo. Sarà una lotta senza guardarsi in faccia, un senso unico che non dovrà ammettere passaggi favorevoli a chicchessia, perché il marciume fin qui accumulato non infetti altro. Non si può scendere a compromessi, non si può mediare il cambiamento, va fatto è basta, e alla gente che lo vuole e ai vecchi bavosi ciarlatani politici bisogna dire solo una cosa: fatevi da parte, perché il vostro tempo è finito. Speriamo che siano così intelligenti da capirlo e permettere il cambiamento. La vedo dura, ma lo spero. D’altronde, se non si vuole andare alla guerra e non la si vuole fare, il cambiamento è indispensabile, non solo necessario; solo una politica corretta e onesta potrà far ritornare questo paese ad una normalità indispensabile per farlo sopravvivere al disastro esistente. Dalla rabbia e con rabbia bisognerà rivoltare questo paese come un calzino e cominciare a spazzare via tutto il marciume fin qui accumulato e mai rimosso. Forse qualcuno avrà qualcosa da obiettare e certamente lo farà, ma d’altronde cosa ci sarà mai da aspettarsi da chi, volente o nolente, dovrà mollare la presa dai nostri fondelli e pensare a proteggersi i propri? Si dia inizio alle danze, e auguriamoci che non succeda come a Parma.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 25-11 allo 08-11-20





Video Zerosette