Published On: Ven, Giu 17th, 2016

Incendi nel Palermitano: evacuate case e asilo

Share This
Tags

Avviso meteo della protezione civile per ‘ondate di calore’

Diversi incendi, alimentati dal forte vento di scirocco, stanno mettendo in seria difficoltà la provincia di Palermo. A Monreale un asilo, “Il Girasole”, è stato evacuato. Trasportati all’ospedale Ingrassia, le loro condizioni non sarebbero gravi. Molte case, alberghi e altre strutture della provincia sono state evacuate. La Prefettura di Palermo ha istituito una unità di crisi.

“Siamo di fronte a una situazione drammatica”, ha detto il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina. La chiusura dell’autostrada Palermo-Messina, tra gli svincoli di Buonfornello e Castelbuono, ha lasciato in pratica isolata la cittadina turistica, raggiungibile solo dalla Statale 113, dove si cammina a passo d’uomo. “Le fiamme – spiega il sindaco – si sono dapprima sviluppate nella zona di Lascari e da lì, alimentate dal forte vento di scirocco, si sono via via estese fino alle spalle dell’Hotel Costa Verde (che è stato evacuato, ndr), e Mazzaforno, Capo Playa e rischiano adesso di raggiungere l’Hotel Santa Lucia, all’ingresso di Cefalù”.

A Poggio Maria i forestali e i pompieri insieme ai volontari della protezione civile hanno salvato una ragazza che era rimasta intrappolata nella propria villa avvolta dalle fiamme. Alcune abitazioni sono state danneggiate dal fuoco.

I vigili del fuoco hanno fatto evacuare per precauzione l’Hotel Costa Verde di Buonfornello, che si trova ai margini dell’autostrada, e un residence in località Mazzaforno. Le squadre di soccorritori sono intervenute anche all’interno della galleria “Battaglia” dell’autostrada, per aiutare alcuni automobilisti che erano rimasti bloccati a causa del fumo che aveva invaso il tunnel.  Un altro incendio è divampato in via Regia Trazzera a Bagheria: alcune villette sono state evacuate.

I bambini dell’asilo di Monreale, circa una trentina, “stanno tutti bene. Hanno soltanto inalato del fumo ma nessuno è rimasto intossicato”, ha precisato il sindaco Piero Capizzi. “Adesso la situazione è sotto controllo e tutti i roghi nel territorio sono stati spenti”. “Certo – racconta – stamane abbiamo vissuto momenti di paura. E dopo avere evacuato la scuola con un pullman abbiamo fatto visitare i bambini che hanno dai 4 ai 5 anni dai medici: sono stati accompagnati nei reparti del nosocomio dalle loro maestre”. Il sindaco lamenta inoltre “che questi incendi che stanno colpendo la Sicilia sono di origine dolosa e vengono appiccati quando aumentano le temperature climatiche”.

I vigili del fuoco, forestali e i volontari della protezione civile hanno lavorato anche nella notte per spegnere diversi incendi.

Il rogo più vasto a Collesano sulle Madonie. A Gratteri in fumo diversi ettari di bosco. Macchia mediterranea in fumo anche a Cefalù. La protezione civile regionale ha emesso un avviso per rischio incendi e ondate di calore per “temperature elevate e condizioni meteorologiche che possono avere effetti negativi sulla salute della popolazione”.

E’ stata riaperta l’autostrada Palermo Mazara del Vallo dopo l’incendio divampato tra Cinisi e Carini. Vigili del fuoco e forestale hanno spento le fiamme. Resta ancora chiusa, invece, la Palermo-Messina. Il traffico ferroviario tra Palermo e Catania è stato interrotto a causa di un rogo che è divampato nella zona del Forum. Una nube di fumo ha invaso i binari e anche l’autostrada.

fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette