Published On: Lun, Lug 18th, 2016

IL CINEMA ESTIVO SI ACCENDE CON ESTERNO NOTTE

Share This
Tags

Da domani alla Corte di OF Orsoline Fidenza alle 21.15, 6 pellicole sul tema “Le contraddizioni della natura umana”

Si accende il grande schermo del cinema estivo fidentino. Nella Corte di OF Orsoline Fidenza prende il via domani, martedì 19 luglio, la XVII edizione di “Esterno notte”, la rassegna cinematografica organizzata da La Notte Americana, Fidenz@ Cultura, Ex Edison, Comune di Fidenza e Antica Trattoria “Il Duomo”.

Il tema dell’edizione 2016 della rassegna saranno “Le contraddizioni della natura umana”.

Ingresso unico, 6 euro. In caso di maltempo le proiezioni si terranno al Centro giovanile di via Mazzini.

Si parte martedì 19 luglio alle 21.15 con “Perfect Day” di Fernando León de Aranoa (Spagna – 2015 – 105 minuti – tragicommedia), con: Benicio Del Toro, Tim Robbins, Olga Kurylenko, Melanie Thierry, Fedja Stukan, Sergi López, Ben Temple, Morten Suurballe.

Perfect Day è una commedia capace di raccontare la guerra con le armi dell’ironia e del divertimento. I protagonisti di questa movimentata avventura sono quattro operatori umanitari impegnati nei Balcani nel 1995, a guerra appena finita. La loro missione è rimuovere un cadavere da un pozzo, per evitare che contamini l’acqua della zona circostante. La squadra, guidata dal carismatico Mambrù, comprende Sophie, ingenua idealista appena arrivata dalla Francia, la bella e disinibita Katya e l’incontenibile B, volontario di lungo corso e allergico alle regole. Dopo una rocambolesca serie di eventi, i quattro capiranno che si tratta di un compito più difficile del previsto, in un paese in cui anche trovare una corda può diventare un’impresa impossibile.

Giovedì 21 luglio alle 21.15 sarà proiettato “Dio esiste e vive a Bruxelles” di Jaco Van Dormael (Belgio, Francia, Lussemburgo – 2015 – 113 minuti – commedia), con: Benoît Poelvoorde, Yolande Moreau, Catherine Deneuve.

Una commedia surreale in cui Dio è un vero e proprio personaggio che vive a Bruxelles. Sulla terra però, Dio è un vigliacco, con una morale meschina ed è davvero odioso con la sua famiglia. Sua figlia, Ea, si annoia a casa e non sopporta di essere rinchiusa in un piccolo appartamento nell’ordinaria Bruxelles, fino al giorno in cui decide di ribellarsi contro il padre, entrare nel suo computer e trapelare al mondo intero la data fatale della loro morte. Improvvisamente tutti cominciano a pensare a cosa fare con i giorni, i mesi, e gli anni che hanno ancora a disposizione…

Martedì 26 luglio alle 21.15 protagonista sarà “Remember” di Atom Egoyan (Canada – 2015 – 95 minuti – noir), con: Christopher Plummer, Martin Landau, Dean Norris, Henry Czerny.

Remember è la storia ai giorni nostri di Zev, (il premio Oscar Christopher Plummer), che scopre che la guardia nazista che assassinò la sua famiglia circa 70 anni fa vive attualmente in America sotto falso nome. Malgrado le evidenti sfide che la scelta comporta, Zev decide di portare a termine una missione per rendere una giustizia troppo a lungo rimandata ai suoi cari, portandola a compimento con la sua stessa mano ormai tremolante. La sua decisione dà l’avvio a uno straordinario viaggio intercontinentale con conseguenze sorprendenti.

Giovedì 28 luglio alle ore 21.15 sarà la volta di “Il club” di Pablo Larraín (Cile – 2015 – 97 minuti – noir), con: Alfredo Castro, Antonia Zegers, Roberto Farias, Jaime Vadell.

Chiusi in una casa isolata in una piccola città sul mare quattro sacerdoti vivono insieme come in una sorta di prigione per espiare i peccati commessi in passato. Vivono osservando un regime rigoroso sotto l’occhio vigile di una custode, quando la fragile stabilità della loro routine viene interrotta dall’arrivo di un quinto uomo, appena caduto in disgrazia, che porta con sé il suo passato oscuro.

Martedì 2 agosto alle ore 21.15 sarà proiettato “Dheepan – Una nuova vita” di Jacques Audiard (Francia – 2014 – 114 minuti – drammatico), con: Antonythasan Jesuthasan, Kalieaswari Srinivasan, Caludine Vinasithamby, Vincent Rottiers, Marc Zinga.

Dheepan è un combattente Tamil, che fugge dalla guerra che dilania lo Sri Lanka e cerca asilo in Francia come rifugiato politico, presentandosi come marito e padre di due compagni in fuga. Alla periferia di Parigi, inizia a lavorare come custode di un complesso residenziale in rovina ma il suo tentativo di vita normale viene infranto da una violenta gang di trafficanti di droga, che dettano legge in zona. A malincuore, l’ex guerriero sarà costretto a fare una scelta sul prendere un percorso ancora più violento di quello di un tempo.

Giovedì 4 agosto alle ore 21.15 chiuderà la rassegna il film “Gli ultimi saranno ultimi” di Massimiliano Bruno (Italia – 2015- 103 minuti – commedia), con: Paola Cortellesi, Alessandro Gassmann, Fabrizio Bentivoglio, Ilaria Spada, Stefano Fresi.

Cosa ci fa una donna incinta di nove mesi, impaurita, con una pistola puntata contro un poliziotto? “Gli ultimi saranno ultimi” racconta la storia di Luciana Colacci (Paola Cortellesi) una donna semplice che sogna una vita dignitosa insieme a suo marito Stefano (Alessandro Gassmann). E’ proprio al coronamento del loro sogno d’amore, quando la pancia di Luciana comincia a crescere, che il suo mondo inizia a perdere pezzi: si troverà senza lavoro e deciderà di reclamare giustizia e diritti di fronte alla persona sbagliata, proprio un ultimo come lei, Antonio Zanzotto (Fabrizio Bentivoglio). Un film che, tra risate, bugie, incomprensioni e voltafaccia, racconta le emozioni in tutte le sfumature possibili. Nostro signore ha detto che gli ultimi saranno i primi… ma non ha detto di preciso quando.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette