La mail inoltrata dall’amministratore unico dell’hotel Rigopiano, Bruno Di Tommaso, il 18 gennaio scorso, dopo il succedersi di scosse sismiche e di intense nevicate, al Prefetto di Pescara, al presidente della Provincia, alla polizia provinciale e al sindaco di Farindola. Nella mail Di Tommaso segnalava “la situazione” stava diventando “preoccupante” e chiedeva di “predisporre un intervento”. Pescara, 22 gennaio 2017. ANSA/

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *