Poche ore dopo l’annuncio della conduttrice, l’ormai ex coach dice la sua in un lungo post su Facebook

Non c’è quiete dopo la tempesta. Morgan lascia Amici 2017, il web si si infiamma. L‘annuncio è arrivato nel pomeriggio di ieri: a prendersi l’onere di comunicare la fine del rapporto col cantante,Maria De Filippi in persona. Fondati i rumors che da qualche giorno agitavano il dietro le quinte del programma. “Sono purtroppo costretta a confermare le voci che annunciano l’uscita di Morgan da Amici”, le parole della regina della tv. “Lo considero un mio fallimento”, ha aggiunto. Poche ore e il 44enne fondatore dei Bluvertigo decide di dire la sua in un lungo post su Facebook. Quindi il video in cui esprime ancora con più trasporto il suo pensiero. Non pago, Morgan all’ora di pranzo pubblica sul social network una mail inviata in data 10 aprile, quindi prima della rottura, “ad alcuni veri amici”. Nel messaggio esprime tutta la sua rabbia e la sua frustrazione per un’esperienza “molto difficile, molto rischiosa e un po’ scioccante”. Scrive: “Mi intortano con la scusa che il pubblico è ignorante, e quindi tale deve rimanere”, ma “nossignori, la genre non è scema”. E ancora: “Sono gettato nel discredito, sono snaturato, completamente depotenziato, delegittimato, sfruttato male, svuotato, deriso, insultato, e assisto ad una incredibile presa per i fondelli mia, dei giovani e indifesi talenti, e del pubblico”. La conclusione: “A che pro? A chi giova?”

 

 

LA VERSIONE DI MORGAN – “Voglio dire che sono stato offeso e trattato male, tutto qui”, attacca Morgan su Facebook. Piovono le condivisioni, oltre duemila in poche ore. Più o meno lo stesso numero dei commenti. Qualcuno dissente. Pochi, a dir la verità. Tanti sono con lui e inviano messaggi di solidarietà. A proposito della lite coi ragazzi, il cantautore parla di “sceneggiatura televisiva”. E aggiunge: “E’ l’unica cosa a cui potevano appigliarsi di fronte alla paura che hanno. La loro paura è fondamentalmente basata sull’enorme divergenza di stile: io credo nella qualità, nella cultura e nella comunicazione sana e intelligente, nell’arte e nel servizio pubblico, nell’istruzione. Loro nella televisione spicciola, nel mercato, nel denaro, nel mantenere bue il popolo e ben salde le poltrone. Hanno paura. Tutto qua”. Ieri la De Filippi spiegava che tre allievi su quattro avevano chiesto di non lavorare più con lui, mentre uno, assicurava Maria “con certezza”, era addirittura disposto a lasciare il programma pur di non avere più a che fare con il coach. “Mi hanno linciato”, scrive Morgan che assicura di aver offerto “molte proposte, molto impegno e molta passione”. Si chiede, retoricamente, se sia “normale” un ambiente dove può avvenire un “linciaggio”. “No, ovviamente”. Lo sfogo è un crescendo: “Il vero mio errore è stato credere che potessero essere genuinamente in grado di un risveglio, ma così non è stato e la mia ingenuità se la sono sbranata come han potuto”. Quindi il moto d’orgoglio: “Vi ricordo che nonostante i loro disperati tentativi di massacrarmi, anche da fuori, nella gara rimango in vantaggio!!!  Forza bianchi!”. E insiste: “Ribadisco che non è vero delle divergenze coi ragazzi, è roba costruita, i ragazzi devono eseguire tutti i loro ordini peggio che militari. Io che so perché ci siamo guardati negli occhi e sussurrati “sono con te” non vedo l’ora di riabbracciarli quando saranno fuori dall’incubo”. Il finale è a effetto: “Fossi nei loro panni me la farei addosso letteralmente”.

 

fonte quotidiano.net

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: