Parma come esempio a livello continentale in tema di futuro della mobilità sostenibile, grazie all’approvazione del nuovo Pums – Piano urbano della mobilità sostenibile -, che ha visto la città ducale tra le prime in Italia.
Alla quarta conferenza europea sui PUMS a Dubrovnik, infatti, c’era anche Parma tra le pochissime città in Italia ad aver terminato il piano strategico per la mobilità sostenibile, con la presenza di relatori da tutta Europa in rappresentanza di città come Madrid, Parigi, Bruxelles, Lubiana, Vienna e Lisbona, alla European SUMP Conference2017. Per Parma ha partecipato l’assessore alla mobilità, Gabriele Folli. Parma vuole essere una città “smart” anche da un punto di vista della mobilità ed il nuovo Pums traccia obiettivi ambiziosi legati al miglioramento del bike e car sharing, della rete delle piste ciclabili, sostiene e promuove il trasporto elettrico sia privato sia del sistema del trasporto pubblico ed anche interventi infrastrutturali legati alla chiusura dell’anello della tangenziale.

Il focus dell’intervento dell’assessore Folli si è concentrato sull’implementazione di tecnologie informatiche a supporto della mobilità cittadina, in una sessione che ha visto interventi anche della Commissione europea, della città di Dubrovnik e dell’azienda dei trasporti di Madrid
A questo proposito l’assessore dichiara:
“Nella nostra città abbiamo a disposizione decine di fonti di informazione sui flussi di mobilità gestite da soggetti diversi (Comune, Tep, Infomobility, gestori dei parcheggi, Polizia Municipale, etc) che hanno bisogno di essere organizzate e potenziate per fornire elementi utili all’amministrazione per la valutazione sull’efficacia degli interventi  e per l’informazione degli utenti. È per questo che nel PUMS abbiamo previsto una centrale di controllo che diventerà lo strumento di monitoraggio e analisi della mobilità cittadina. In questo senso lo sviluppo della nuova rete di pali intelligenti per l’illuminazione pubblica sarà fondamentale per estendere la rete di sensori sul territorio ”

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: