Due autobomba sono esplose nelle ultime 12 ore davanti ad una gelateria e alla direzione del servizio pensionistico statale

Ancora sangue in Iraq: due attentati nelle ultime 12 ore hanno causato la morte di decine di persone a Baghdad.

Almeno 9 persone sono state uccise e 36 ferite stamane in un nuovo attentato compiuto con un’autobomba a Baghdad, dopo quello che la notte scorsa ha provocato la morte di 15 persone davanti ad una gelateria nel quartiere di Karrada. Secondo fonti della sicurezza l’esplosione di stamane è avvenuta davanti alla direzione del servizio pensionistico statale e tra le vittime vi sono anche bambini.

Il primo attentato, avvenuto poco dopo la mezzanotte in un’area molto frequentata durante le notti di Ramadan, è stato rivendicato dall’Isis, che sembra deciso a moltiplicare gli attacchi contro la capitale mentre perde continuamente terreno a Mosul davanti all’offensiva delle forze governative. L’esplosione ha anche provocato 27 feriti. L’offensiva per riconquistare Mosul, occupata dallo Stato islamico dal 2014, è cominciata nell’ottobre scorso. Secondo fonti militari, poche centinaia di jihadisti rimangono trincerati nel cuore della città, sulla sponda ovest del fiume Tigri, ma continuano ad opporre una strenua resistenza, mentre migliaia di civili rimangono intrappolati nell’area.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: