Secondo i 40 superstiti, erano partiti dalla Libia a bordo di un gommone in circa 120. Il natante sovraccarico imbarcato acqua

Circa 80 migranti sono morti nel mare Mediterraneo in un naufragio avvenuto nei giorni scorsi. Lo hanno riferito i superstiti, una quarantina di persone, che erano a bordo del pattugliatore Fiorillo che ha portato oggi a Pozzallo, nel Ragusano, 407 migranti.

Secondo quanto ricostruito dai superstiti, i migranti, in tutto circa 120, erano partiti dalla Libia a bordo di un gommone che, anche sovraccarico, ha imbarcato acqua. Una ottantina dei passeggeri sono finiti in mare. Gli altri sono rimasti in acqua per molto tempo fino all’arrivo dei soccorritori che li hanno tratti in salvo. Sulla tragedia ha aperto un’inchiesta la Procura di Ragusa.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: