Blitz delle forze speciali, ma nessun risultato. “Verifiche concluse” e “progressivo ritorno alla normalità”

Blitz in piena notte alla Gare du Nord di Parigi, evacuata per circondare e perquisire un treno arrivato da Valenciennes, nord della Francia, sul quale i servizi di un “paese partner” avevano segnalato tre sospetti schedati “S”, a rischio radicalizzazione.

L’operazione – durata a lungo ma che non ha dato risultati, come confermato dalla prefettura della capitale in un tweet intorno alle 2 di notte – ha assunto in pochi minuti dimensioni importanti, centinaia di agenti con caschi e giubbotti antiproiettile hanno fatto uscire tutti dalla stazione che collega Parigi al nord Europa – Bruxelles, Londra, Amsterdam, Colonia, fra le altre destinazioni – e si sono precipitati attorno a un treno arrivato poco dopo le 23.

Le porte chiuse, i vetri sbarrati, gli agenti del BRI – Brigata ricerche e intervento – hanno cominciato una ricerca passeggero per passeggero facendo alzare tutti, uno per uno. Gli agenti erano protetti da scudi antiproiettile ed armati con fucili d’assalto. Dopo 3 ore di ricerche, l’operazione si è conclusa.

Nessuna notizia è stata fornita sull’individuazione o il fermo di sospetti. L’unico messaggio della prefettura di Parigi parla di “conclusione delle verifiche” e “ritorno progressivo alla normalità”.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: