Una grande festa, colorata e allegra, ha fatto da cornice all’inaugurazione  della  nuova “Botte di Alice”, una struttura ludica in legno  da poco ristrutturata nel giardino della scuola dell’infanzia Comunale Alice. 

L’iniziativa è coincisa con la festa dell’accoglienza di avvio anno scolastico e ha visto la partecipazione dei genitori della scuola, dell’assessora ai servizi educativi Ines Seletti, dell’assessora partecipazione e ai diritti dei cittadiniNicoletta Paci, del dirigente del settore educativo Roberto Barani e della responsabile S.O. scuole d‘infanzia Rossana Allegri.
“Oggi festeggiamo un risultato davvero importante ottenuto con l’aiuto di tutti voi, genitori e cittadini della nostra città – ha salutato Seletti -. Sono davvero fiera che oggi insieme possiamo restituire ai bambini un dono importante come la “Botte di Alice” che è diventata, negli anni, il simbolo di questa scuola”.
L’assessora Paci ha sottolineato quanto, il raggiungimento di questo obiettivo, sia stato frutto di un lavoro sinergico tra le Istituzione e soprattutto tra i cittadini: “La partecipazione permette la realizzazione di grandi progetti, questo è un esempio per tutta la città.”
Michela, Sabrina, Ivana, Pier Luigi e Stefano, alcuni genitori attivi del “Comitato per la Botte di Alice” che hanno trascorso intere giornate insieme, al lavoro per ripristinare la botte, hanno espresso la loro gioia nell’essere riusciti a restituire ai bambini un gioco che aveva fatto parte anche della loro infanzia. “Oggi facciamo il passaggio di testimonial da genitori a figli, doniamo la “Botte di Alice” certi che i bambini se ne prenderanno cura negli anni. Ci auguriamo che possano vivere anche loro un’esperienza come la nostra che ha creato in noi, un forte legame.”
Dopo il taglio del nastro da parte di alcuni bambini, la “Botte di Alice” ristrutturata a nuovo, è tornata ufficialmente ad essere il gioco dei bambini della scuola.
La struttura, nota a bambini e genitori come “Botte di Alice”, è stata realizzata nel 1980 da un genitore e, per oltre trent’anni, ha rappresentato un luogo di giochi indimenticabile per le generazioni di bambini e bambine che hanno frequentato la scuola. Nel 2014, a causa dell’usura, la struttura è diventata inagibile e, per motivi legati alla sicurezza, non è stato più possibile utilizzarla. Un gruppo di genitori della scuola, animati dal desiderio di rivedere la struttura, simbolo della scuola, di nuovo accessibile hanno costituito un comitato “Comitato per la botte di Alice”, inserito poi nel progetto “Mi impegno a Parma”, con l’obiettivo di riqualificare la struttura “Botte di Alice”. Oggi la struttura, rinnovata e ristrutturare, è pronta ad accogliere al proprio interno bambine e bambini nei momenti di gioco. Al progetto “Botte di Alice” hanno contribuito e dato sostegno anche altri settori del Comune integrando, cosi, la realizzazione dell’opera.
L’inaugurazione della botte va ad inserirsi nelle “azioni esempio”, nelle buone prassi della partecipazione cittadina. La festa di oggi è stata un’occasione per festeggiare l’accoglienza dei nuovi arrivati con un filo di continuità con il passato.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: