All’interno della “Settimana dell’integrazione” che si terrà dal 22 al 29 settembre, organizzata da CGIL Parma, Coordinamento Migranti CGIL Parma, Coordinamento Donne CGIL Parma, con la collaborazione di Associazione Donne di quà e di là e Gruppo Umana Solidarietà (GUS) che vede il patrocinio del Comune di Parma, oggi il sindaco Federico Pizzarotti, l’assessore al welfare Laura Rossi e il prefetto Giuseppe Forlani hanno ricevuto, in sala del consiglio, un gruppo di rifugiati che hanno da poco terminato il corso di lingua italiana organizzato dalla CGIL.

Conoscervi e accogliervi è il simbolo che vogliamo fare un percorso insieme – ha salutato il sindaco. Le Istituzioni mettono in campo quanto possibile; avete fatto un percorso di formazione e questo è stato un vostro impegno importante.”

Imparare la lingua italiana è il primo passo per una reciproca condivisione dei principi che vi legano ad un nuovo paese – ha detto il prefetto -, il nostro compito è creare ponti partendo dal rispetto della legge.”

Massimo Bussandri, segretario generale Cgil Parma, ha ringraziato per l’accoglienza e per aver colto il senso dell’iniziativa che vuole proprio far conoscere il vero significato dell’integrazione. Nel pomeriggio i ragazzi hanno visitato i luoghi significativi della storia di Parma accompagnati anche da Aldo Montermini di ANPI.

L’assessore Laura Rossi ha sottolineato quanto i processi di integrazione richiedano tempo e reciprocità di intenti e quanto sia necessario che, anche da parte dei rifugiati, ci sia una forte motivazione e impegno.

Tra i più emozionati l’insegnante che ha tenuto i corsi di lingua Elena Modeo: “In questi mesi di lavoro ho ricevuto tanto da questi ragazzi che cercano non solo un’istruzione che possa permettere loro di iniziare ad integrarsi, ma anche affetto e comprensione. Hanno alle spalle storie di migrazioni dolorose e traumatiche.”

___________________________________


“Settimana dell’integrazione”


Molti gli eventi in programma dal 22 al 29 settembre 2017 per confrontarsi, discutere e scambiare idee sull’immigrazione, fondata sulla condivisione e il lavoro “in rete”, mirata ed efficace ancora possibile in Italia.


È questa l’idea da cui nasce la “Settimana dell’integrazione” un percorso che prende avvio dal linguaggio universale dello sport, nella fattispecie del calcio, praticato in tutti i continenti e a tutte le latitudini, per mettere insieme storie e mondi diversi, e che prevede anche momenti di approfondimento didattico con i richiedenti asilo, essendo dimostrato come la conoscenza della lingua e della storia civile rappresenti uno dei pilastri essenziali su cui si fonda l’integrazione dei cittadini stranieri. Sarà poi la volta del lavoro, declinato su due incontri: quello dedicato al gruppo di lavoro per il monitoraggio dei fenomeni di xenofobia e discriminazione e quello centrato sul contributo del lavoro femminile all’economia del nostro territorio.


Il programma della settimana


22 settembre 2017

“Un pallone per tutti”

Torneo di calcetto quadrangolare

Squadre: CGIL Parma, Marocco, Refugées, Donne CGIL

Ore 16.00

Campo CRAL Sanità, Via Casati Confalonieri, 20 – Parma

Ore 19.00

Aperitivo nel piazzale antistante la Camera del Lavoro (Via Casati Confalonieri, 5/A –

Parma)

26 settembre 2017

“Una lezione al Parco”

Con i rifugiati partecipanti al corso di lingua italiana in CGIL

Ore 16.00

Ritrovo presso Palazzetto Eucherio San Vitale, Parco Ducale di Parma
L’iniziativa si propone come sorta di “visita guidata” ai luoghi della Parma “civile” per offrire

cenni storici su: Parco Ducale, Pilotta, Monumento al Partigiano, Monumento ai Caduti, Palazzo del Governatore, Palazzo Municipale. La visita terminerà nella Sala Consigliare del Comune con un incontro con il Sindaco di Parma Federico Pizzarotti e l’Assessore ai Servizi sociali Laura Rossi.

Partecipano:
Consulta dei Popoli e Centro di Accoglienza Rifugiati di Parma.


28 settembre 2017

“Il lavoro sconfigge la paura”Incontro pubblico del tavolo

Ore 19.00

Sede Amici d’Africa, Via San Leonardo, 47/A – Parma

Momento di riflessione tra i rappresentanti delle OO.SS e delle Comunità e/o Associazioni

aderenti al tavolo in merito al clima sociale sul territorio.

Modera: Papa Moctar Tall

Gruppo di monitoraggio del Tavolo “Il lavoro sconfigge la paura”.

Con la partecipazione di: CISL, UIL, Consulta dei Popoli, Centro Interculturale Islamico di

Parma, Forum Interreligioso

29 settembre 2017

“Il lavoro delle donne migranti nell’economia parmense”

Tavola Rotonda

Ore 16.00

Salone Bruno Trentin, Camera del Lavoro, Via Casati Confalonieri, 5/A – Parma

Organizzato da: Coordinamento Donne CGIL Parma, Coordinamento Migranti CGIL

Parma, CGIL Parma, Associazione Di qua e di là.

Relazione introduttiva:


Lisa Gattini

Resp. politiche di genere CGIL Parma

Tavola Rotonda con:

Sally Kane

Dip. Immigrazione CGIL Nazionale

Mounia El Fasi

Pres. Associazione Di qua e di là


Pier Giacomo Ghirardini

Esperto di mercato del lavoro

Arta Bega

Delegata FP CGIL Parma cooperazione sociale


Modera
Chiara Cacciani


Giornalista


Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: