Parma, città candidata a capitale della cultura italiana per il 2020, ha vissuto oggi una giornata straordinaria che ha coinciso con la presentazione al Teatro Regio, per il secondo anno consecutivo, della Guida Michelin Italia. Si è trattato di un momento significativo legato anche al riconoscimento di Parma Città Creativa per la Gastronomia Unesco: Parma si conferma punto di riferimento per il gusto a livello italiano e internazionale.

 

Sono stai diversi i giornalisti italiani e della stampa estera che hanno preso parte alla cerimonia che si è svolta al Teatro Regio dove sono intervenuti il sindaco, Federico Pizzarotti;l’assessore al turismo, attività produttive, progetto UNESCO e relazioni internazionali del Comune di Parma, Cristiano Casa e l’assessore regionale al turismo Andrea Corsini. Il direttore internazionale della Guida Michelin, Michael Ellis, ha svelato al pubblico i nomi dei ristoranti stellati d’Italia.

 

 

Sono 306 i ristoranti italiani con una stella Michelin41 con due stelle e 9 con tre stelle, uno in più rispetto allo scorso anno. In tutto si tratta di 356 ristoranti stellati che fanno dell’Italia il secondo Paese al mondo, dopo la Francia, come numero di ristoranti insigniti del prestigioso riconoscimento. La Guida Michelin è presente in 28 Paesi del mondo e mantiene inalterato il proprio prestigio nel corso del tempo.

 

Il primo cittadino, Federico Pizzarotti, ha sottolineato che “La presentazione della Guida Michelin, per il secondo anno, nella suggestiva cornice del teatro Regio, vuole essere prima di tutto un’occasione di promozione del nostro territorio e dei suoi produttori. Parma e la sua provincia sono una realtà da scoprire per i potenziali visitatori, dalle colline alla bassa, nell’anno in cui Parma si è candidata per diventare capitale della cultura in Italia per il 2020”.

 

L’assessore al turismo, attività produttive, progetto UNESCO e relazioni internazionali del Comune di Parma, Cristiano Casa, ha rimarcato il fatto che proprio nella giornata di oggi viene lanciato ilportale: www.parmacityofgastronomy.it

 

 

“Oggi con questo portale – ha spiegato l’assessore Casa – la città si apre al mondo. Guida Michelin presenta oggi le eccellenze della gastronomia in Italia. Noi, con questo portale, vogliamo far vedere, assaporare e scoprire le eccellenze della Food Valley. Sono 200 gli operatori tra ristoranti, hotel, agriturismi e produttori che mettono al centro Parma, i suoi prodotti e la sua gastronomia: per avere un po’ più di Parma nel mondo e un po’ più di mondo a Parma”.

 

L’assessore regionale al turismo, Andrea Corsini, ha sottolineato il fatto che la Regione Emilia Romagna punta sul turismo per i prossimi anni. “Il turismo rappresenta, per i prossimi anni, uno straordinario volano per lo sviluppo. I dati, in questo senso, sono confortanti: l’Emilia Romagna ha superato 50 milioni di presenze turistiche grazie ad un lavoro sinergico che ha coinvolto il territorio, gli operatori ed i produttori per la valorizzazione delle nostre eccellenze. Parma è la capitale della Food Valley, una realtà che spicca a livello nazionale ed europeo. Solo facendo squadra sarà possibile vincere le sfide che ci attendono”.

 

 

La giornata prosegue questa sera alle 19.30 con Cocktail nei voltoni del Guazzatoio, nel Palazzo della Pilotta, e con, alle 20, “Michelin Gourmet Experience”, con Massimiliano Alajimo – Le Calandre; Norbert Niederkofler – St Hubertus; Massimo Spigaroli – Antica Corte Pallavicina e Giampietro Stancari – Ai due Platani.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: