Oggi i tecnici della Provincia di Mantova sono venuti a Palazzo Giordani per approfondire il sistema di informatizzazione delle pratiche relative ai trasporti eccezionali con il portale TEonline, di cui la Provincia di Parma è stato l’ente pilota. I vantaggi per gli utenti: tutte le pratiche sono online, niente carta, niente code agli sportelli.

 

Oggi a Palazzo Giordani i tecnici e i funzionari amministrativi della Provincia di Mantova sono venuti ad apprendere dai tecnici della Provincia di Parma il funzionamento del Portale TEonline. Si tratta del sistema che permette la gestione informatizzata delle pratiche di domanda e autorizzazione dei trasporti eccezionali, che la nostra Provincia ha testato per prima, come territorio pilota per la Regione Emilia Romagna.

 

Sono stati proprio i tecnici della Provincia di Parma a testare e implementare le funzionalità del sistema regionale, inoltre hanno contribuito alla progettazione delle integrazioni con gli applicativi locali del Protocollo e della Scrivania Virtuale e con la firma digitale.

I vantaggi per gli utenti sono notevoli: tutte le pratiche sono online, niente carta, niente code agli sportelli. Per i controlli c’è il codice a barre sull’autorizzazione, che le forse dell’ordine possono leggere istantaneamente con l’apposito applicativo.

 

All’incontro di stamattina nella sede di Viale Martiri della Libertà hanno partecipato per la Provincia di Mantova i tecnici Enrico Malinverni e Lucio Fumasoli, per la Provincia di Parma Mauro Pinardi, Paolo Grignaffini, Luca Coruzzi, Giuseppina Pellegrini e Marco Gottofredi.

 

Il portale si è già diffuso anche in altre Regioni: Lombardia, Veneto, Lazio, Trentino Alto Adige, Friuli Venezia Giulia, producendo una considerevole semplificazione gestionale e operativa.

 

IL PORTALE TEONLINE

Il portale TEonline consente di presentare la domanda ed ottenere l’autorizzazione alla circolazione dei veicoli eccezionali e dei trasporti in condizione di eccezionalità, compreso i mezzi agricoli eccezionali, ai sensi del Nuovo Codice della Strada.

L’accesso al servizio è consentito solamente ad utenti abilitati, il sistema è integrato in ambito regionale e sono soggetti attivi, le ditte interessate, i Comuni, le Province, Autostrade, RFI e Anas, inoltre il sistema permette l’accesso e la consultazione, quindi la possibilità di controllo per gli organi di sicurezza sia locale che nazionale.

La pratica informatizzata viene gestita solamente all’interno del sistema, le Ditte interessate riescono grazie al nuovo strumento a inviare le domande,  monitorare le operazioni e ricevere le autorizzazioni direttamente dalle proprie postazioni di lavoro.

L’innovazione ha consentito un risparmio operativo e gestionale rendendo superfluo l’accesso presso gli uffici da parte degli operatori del settore, intensificando comunque il servizio di consulenza telefonica, l’Ufficio Trasporti Eccezionali della Provincia è diventato il punto di riferimento per il territorio sia per le Ditte interessate che per gli altri Enti che partecipano alle attività.

Le pratiche sono tutte tracciabili, e validate dalla firma digitale in linea con le nuove indicazioni normative che obbligano le pubbliche amministrazioni alla trasparenza gestionale.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: