Ieri pomeriggio una delegazione di Sofia in Municipio per un incontro

 Parma fa scuola in tema di differenziata: ieri pomeriggio una delegazione della città bulgara di Sofia ha fatto tappa in Municipio per approfondire il modello Parma di raccolta porta a porta e di applicazione della tariffazione puntuale.

Si è trattato di un momento di confronto ed approfondimento che ha visto la presenza del sindaco Federico Pizzarotti che ha portato i suoi saluti in apertura, dell’assessora alle Politiche di Sostenibilità Ambientale Tiziana Benassi, del vice sindaco del Comune di Sofia Ioana Hristova, insieme ad alcuni membri dello staff, accompagnati dai rappresentanti dell’impresa di trattamento dei rifiuti, Nikolay Zhelev e Katya Naidenova, e da quelli dell’autorità di vigilanza sul servizio, Tatyana Asenova e Stanka Milkova.

A dialogare con la delegazione era presente anche Claudio Civa per Iren Ambiente.

Parma si conferma un modello a livello nazionale per la raccolta differenziata che ha raggiunto, nella città ducale, una percentuale che ha superato l’80%, prima in regione Emilia Romagna, fra i Comuni Capoluogo, e tra le prime in Europa, come città di medie dimensioni, oltre che esempio in tema di tariffazione puntuale.

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: