Un terremoto di magnitudo 4.4 è stato registrato alle 13.37 con epicentro nella zona di Fornovo di Taro, in provincia di Parma. E’ quanto si legge sul sito dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Al momento non ci sono segnalazioni di danni ma la scossa è stata avvertita nettamente in tutta la provincia, con molti cittadini che sono scesi in strada.

Il terremoto è stato molto più profondo rispetto ai terremoti avvenuti in Emilia Romagna nel 2012. “E’ avvenuto a una profondità molto elevate, di 32 chilometri, quindi sul basamento roccioso anziché nella parte sedimentaria, come era accaduto nel 2012”, ha detto il sismologo Alessandro Amato, dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia (Ingv).

Molte le telefonate ricevute dai Vigili del Fuoco, ma non ci sono interventi in atto. Buona parte della popolazione ha avvertito anche una scossa precedente di magnitudo 3.3 delle 13.10 registrata con epicentro a Varano de’ Melegari sempre nel Parmense.

La scossa di 4.4 è stata avvertita distintamente anche in tutta la provincia spezzina e nel levante, fino a Genova. Diverse le chiamate ai vigili del fuoco da parte di cittadini allarmati, anche se al momento non sono stati segnalati danni o richieste di sopralluogo. In centro città, dove la scossa è stata percepita in particolare ai piani alti degli edifici, molti cittadini si sono precipitati in strada. Ieri sera poco prima delle 22 era stata registrata invece proprio nello spezzino una lieve scossa, magnitudo 1.8, con epicentro a Bolano.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: