Trentadue persone rapinate in un mese. Diciassette i colpi messi a segno. Sette i componenti della banda: quattro sono minorenni. Sono stati arrestati questa notte dai carabinieri di Pomigliano d’Arco e Castello di Cisterna. Indagini della Procura di Nola, diretta da Annamaria Lucchetta.

Le indagini dei carabinieri sono scattate dopo una serie di rapine compiute nell’area di Napoli Est nei mesi di ottobre e novembre 2017. Due dei rapinatori – in esecuzione di misure cautelari emesse dal Tribunale di Nola e dei minorenni – sono stati arrestati lo scorso 25 novembre. I membri della baby gang, dopo aver individuato le giovani vittime – in maggiorapnza minorenni – nelle stazioni della ferrovia Circumvesuviana, nelle piazze e nelle ville comunali dei comuni di Pomigliano d’Arco, Casalnuovo di Napoli, Brusciano, Volla e Casoria, compivano la rapina con il volto coperto e armati della pistola giocattolo per poi fuggire a bordo di scooter. I quattro minorenni sono stati chiusi nel centro di accoglienza dei Colli Aminei di Napoli mentre per gli altri tre è stata disposta la custodia nel carcere di Poggioreale.

fonte leggo.it

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: