Piano in vigore almeno fino a quando cause sono in corso

La giustizia americana blocca temporaneamente la decisione dell’amministrazione Trump di mettere fine al programma che tutela i Dreamer, le 800.000 persone arrivate negli Stati Uniti da bambini con genitori immigrati illegali. Il giudice distrettuale William Alsup ha accolto la richiesta di fermare l’ordine di Trump sulla fine del Deferred Action for Childhood Arrivals almeno fino a quando le varie cause avviate non saranno risolte. Il programma, nelle intenzioni di Trump, dovrebbe chiudersi il prossimo 5 marzo.
La decisione della giustizia americana rappresenta un nuovo schiaffo al presidente americano sul fronte dell’immigrazione, lasciando di fatto in vigore le norme dell’era Obama fino a quando le azioni legali avviate non saranno risolte. Intanto sono in corso le trattative per risolvere l’impasse sui Dreamer fra democratici e repubblicani. Il nodo da sciogliere e’ la volonta’ di Trump di legare il programma sui Dreamer al muro con il Messico, al quale i democratici si oppongono.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: