Pari bianconeri a Crotone, Sarri accorcia. Roma e Lazio terze

Juve-Napoli, tutto in una notte: poteva essere il match point scudetto per i bianconeri e invece e’ una sfida da roulette. Il big match di domenica sera e’ acceso dai colpi a sorpresa del turno infrasettimanale, che si chiude con il Napoli che accorcia a -4 e vede la possibilita’ di riaprire la corsa al titolo a cinque giornate dal termine. Nelle montagne russe delle emozioni da tricolore, a metà della serata tutto sembrava perso – o deciso, secondo i punti di vista -. L’Udinese che va in vantaggio due volte al San Paolo, la Juve che e’ subito avanti a Crotone, e con un +9 temporaneo i bianconeri potevano gia’ pensare alla vittoria sull’inseguitrice per chiudere i conti. Poi pero’ arriva la rovesciata acrobatica di Simy per l’1-1 allo Scida, che sarà definitivo, e intanto il Napoli ribalta il risultato fino al 4-2. Cosi’ ora i giochi sono davvero riaperti: Juve a 85, Napoli a 81, in un senso o nell’altro i 90′ di domenica sera saranno pesantissimi, se non decisivi.

“Un mese e mezzo fa ci avrei messo la firma se mi avessero detto che sarei arrivato allo scontro diretto contro il Napoli con 4 punti di vantaggio: domenica sarà sicuramente una bella sfida e non firmerei per un pareggio: dobbiamo giocare per ottenere il massimo, vincendo faremmo un grande salto in avanti. Ad ogni modo, il campionato non finirà domenica”, ha detto l’allenatore della Juventus, Massimiliano Allegri, ai microfoni di Premium Sport, dopo il pareggio a Crotone.

 

Emozionante anche la corsa per i due posti Champions. Roma e Lazio rispondono alla vittoria tonda dell’Inter ieri (4-0 sul Cagliari), ma e’ la seconda a regalare le emozioni piu’ forti. Mentre all’Olimpico i giallorossi battono 2-1 il Genoa con le consuete incertezze, la squadra di Inzaghi al Franchi va sotto di due gol (doppietta di Veretout), pareggia con Luis Alberto e Caceres, poi va di nuovo sotto sempre con il francese – alla sua prima tripletta italiana – e ribalta tutto, con Felipe Anderson e di nuovo Luis Alberto. Pioggia di gol forse merito delle due espulsioni nel primo quarto d’ora (Sportiello per i viola, Murgia per i romani) che sembrano aver ‘allargato’ il campo. Espulso anche Inzaghi, in lite perenne con la Var che Damato ha usato ben sei volte – probabilmente un record in questo primo anno di sua applicazione – tra rigori concessi e negati. Nella corsa per non retrocedere, il Benevento saluta di fatto la serie A: perde in casa con l’Atalanta 3-0, a rinviare la certezza matematica sono solo le mancate sconfitte del Crotone e della Spal (0-0 con il Chievo). Ma i giocatori giallorossi salutano al centro del campo il loro pubblico, che canta e saluta l’avventura nella massima serie. Importante la vittoria del Sassuolo in casa Verona: i neroverdi si portano in zona sicura, i veneti scivolano a 4 punti dalla zona salvezza.


Il quadro della 33/ma giornata 

  • Inter-Cagliari 4-0
  • Benevento-Atalanta 0-3
  • Fiorentina-Lazio 3-4 (tripletta Veretout, doppietta Luis Alberto, Caceres, Felipe Anderson)
    Napoli-Udinese 4-2 (Jankto, Insigne, Ingelsson, Albiol, Milik,Tonelli) 
  • Roma-Genoa 2-1 (Under, aut.Zukanovic, Lapadula) 
  • Verona-Sassuolo 0-1 (Lemos) 
  • Torino-Milan 1-1 (Bonaventura)
  • Sampdoria-Bologna 1-0 (Zapata) 
  • Crotone-Juventus 1-1 (Sandro, Simy) 
  • SPAL-Chievo 0-0 

 

IL GOL


Fiorentina-Lazio 3-4: 
al 28′ del st, Luis Alberto anticipa Pezzella con un tocco di punta che si insacca alle spalle di Dragowski.
Napoli-Udinese 4-2:
 al 30′ chiude la gara il Napoli, Tonelli stacca in area e di testa insacca sul cross perfetto di Callejon
Fiorentina-Lazio 3-3: al 24′ del st, appoggio centrale di Marusic per Felipe Anderson, botta di collo esterno per il pareggio

Napoli-Udinese 3-2: al 70′ vantaggio Napoli, respinta corta di Bizzarri sul tiro potente di Callejon e tap-in vincente di Milik.
Torino-Milan 1-1: 
al 35′ del st, calcio d’angolo perfetto di Ljajic, inserimento di De Silvestri che sovrasta Abate e insacca.
Napoli-Udinese 2-2: 
pareggia il Napoli, al 64′ Albiol stacca in area e di testa batte Bizzarri sul cross perfetto dalla bandierina.
Crotone-Juventus 1-1: 
al 65′ pareggia il Crotone, magia di Simy che in area colpisce al volo in acrobazia e batte Szczesny.
Roma-Genoa 2-1: al 16′ st, Gerson perde palla, verticalizzazione immediata di Pandev, Lapadula a tu per tu con Alisson non sbaglia.
Fiorentina-Lazio 3-2: al 9′ del st, Veretout con una finta manda al bar Luiz Felipe, prima di trafiggere Strakosha in diagonale.
Napoli-Udinese 1-2: 
al 56′ vataggio ospite, Ingelsson colpisce al volo in area e batte Reina suil cross perfetto di Zampano.
Roma-Genoa 2-0:
 al 7′ del st, clamorosa autorete di Zukanovic, che fredda Perin con un colpo di testa sugli sviluppi di un corner.
iorentina-Lazio 2-2: 
al 46′ del pt, inserimento di Caceres che con un’incornata sorpreso il portiere polacco Dragowski per il pari.
Napoli-Udinese 1-1: 
al 45’+1 Insigne supera in dribbling Nuyting e con un destro preciso insacca all’angolino basso.
Fiorentina-Lazio 2-1: 
al 39′ del pt, perfetta punizione di Luis Alberto, pallone messo sopra la barriera, immobile Dragowski.
Napoli-Udinese 0-1: 
incredibile al ‘San Paolo’, al 14′ cross rasoterra di Zampano e sul secondo palo tap-in vincente di Jankto.
Fiorentina-Lazio 2-0:
 al 31′ del pt, Luiz Felipe atterra Biraghi in area, dal dischetto piattone di Veretout che spiazza Strakosha.
Fiorentina-Lazio 1-0:
 al 16′ del pt, punizione di Veretout, destro morbido ma preciso, palla all’angolino e Strakosha battuto.
Roma-Genoa 1-0:
 al 17′ del pt, spiovente di Kolarov, Under s’insinua nella difesa del Genoa e segna con un tocco ravvicinato.
Crotone-Juventus 0-1: 
al 16′ stacca in area Alex Sandro e distesta insacca sul cross perfetto dalla sinistra di Douglas Costa.
Torino-Milan 0-1: 
al 9′ pt, Biglia appoggia per Bonaventura che calcia al volo disegnando una traiettoria imprendibile per Sirigu.
Torino-Milan 0-0: BELOTTI FALLISCE AL 4′ un calcio di rigore: traversa piena, si resta sullo 0-0
Benevento-Atalanta 0-3:
 al 67′ chiude la gara Gomez, l’argentino supera in slalom tre avversari e batte con un diagonale Puggioni
Benevento-Atalanta 0-2: al 49′ raddoppia l’Atalanta, Hateboer serve sulla corsa Barrow che con un preciso destro a giro insacca
Benevento-Atalanta 0-1: bellissima azione della ‘Dea’, al 21′ scambi ravvicinati e assist di Cristante per Freuler che insacca

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: