Fuorisede di 26 anni. Sulla vicenda indaga la polizia, l’Università sospende le attività

Una studentessa di 26 anni si è tolta la vita lanciandosi dal tetto di uno degli edifici del complesso universitario dell’ateneo Federico II a Monte Sant’Angelo, a Napoli.Per la studentessa, che era una fuori sede ed iscritta alla Facoltà di Scienze naturali, non c’è stato nulla fa fare. Da fonti dell’università si apprende che tutte le attività sono sospese. Sulla vicenda indaga la polizia.

Sul luogo della tragedia è giunto anche il rettore dell’università “Federico II” di Napoli, Gaetano Manfredi. A quanto si apprende nell’ateneo erano presenti anche alcuni familiari della vittima. Una tragedia che ha turbato il clima di festa per numerosi studenti universitari per i quali oggi era fissata la discussione della tesi di laurea.

La studentessa era indietro con gli esami e quindi il suo nome non compariva nell’elenco dei laureandi. All’ateneo di Monte Sant’Angelo dove erano fissate le sedute di laurea di diversi corsi di studio triennali e magistrali, sono giunti anche i suoi familiari, come si apprende a Sesto Campano, il suo paese di origine. Lei, la studentessa di 25 anni, ha lasciato il gruppo ed è salita sul tetto di un edificio per poi lanciarsi nel vuoto.

Era indietro con gli esami e quindi il suo nome non compariva nell’elenco dei laureandi di oggi all’università “Federico II” a Napoli. All’ateneo di Monte Sant’Angelo dove erano fissate le sedute di laurea di diversi corsi di studio triennali e magistrali, sono giunti anche i suoi familiari, come si apprende a Sesto Campano, il suo paese di origine. Lei,la studentessa di 25 anni, ha lasciato il gruppo ed è salita sul tetto di un edificio per poi lanciarsi nel vuoto.
fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: