Published On: Ven, Mag 17th, 2019

Open d’Italia Disabili

Share This
Tags

Sanofi Genzyme: il Golf per l’inclusione.

Giocare a golf per mandare in buca gli ostacoli della vita.

È questo lo spirito dell’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme, torneo internazionale per atleti paralimpici in svolgimento al Golf del Ducato di Sala Baganza (PR). 

Un evento all’insegna dell’inclusione e dal grande impatto sociale, che per il secondo anno consecutivo ha il supporto come Title Sponsor di Sanofi Genzyme, divisione specialty care dell’azienda farmaceutica Sanofi, specializzata in malattie rare, sclerosi multipla, oncologia e immunologia. Nell’ambito del Progetto Ryder Cup 2022, la Federazione Italiana Golf conferma così la propria vicinanza nei confronti del mondo paralimpico e rafforza il messaggio di uno sport per tutti.

La conferenza di presentazione ha visto gli interventi di Marco Bosi, Vicesindaco di Parma con delega allo Sport; Gian Paolo Montali, Direttore Generale del Progetto Ryder Cup 2022; Marcello Cattani, Direttore della Divisione Oncologia Sanofi Genzyme.

Per l’Associazione Italiana Sclerosi Multipla è intervenuta Oriella Magnani, Presidente della Sezione Provinciale AISM di Parma.

L’esperienza sul campo come golfista paralimpico è stata al centro del racconto di Edoardo Biagi, Coordinatore del Settore Attività Paralimpica della FIG. Presenti in platea, tra gli altri, il Consigliere Federale Alberto Treves de Bonfili, il Presidente del Comitato Regionale Emilia Romagna FIG Stefano Frigeri e il Direttore Tecnico delle Squadre Nazionali FIG Alessandro Rogato.

Il primo giorno di gara – L’Open d’Italia Disabili – Sanofi Genzyme, torneo giunto alla 19esima edizione e aperto a tutte le tipologie di disabilità, ha preso avvio con il primo giro al Golf Del Ducato.

Al comando della graduatoria medal scratch è Tommaso Perrino con 72 colpi e un buon vantaggio su Pierfederico Rocchetti (80) e sulla svedese Lia Rasmus (82). Nella categoria pareggiata conduce con 72 un trio composto da Pietro Andrini, Riccardo Bianciardi e dallo stesso Perrino, mentre nella seconda categoria, che si disputa con formula stableford, si è messa in evidenza Luisa Ceola (12 punti), che precede Antonio Mandich e Jacopo Luce (9) ed Edoardo Biagi (8).

La gara si chiuderà domani con il giro finale, al termine del quale si terrà la cerimonia di premiazione alla presenza di Franco Chimenti, Vicepresidente vicario del Coni e Presidente della Federazione Italiana Golf.

Le dichiarazioni

Marco Bosi: “Parma ancora una volta sede di un grande evento sportivo: sarà la capitale italiana del golf. Saremo protagonisti così di una tappa del cammino che porterà a Roma la Ryder Cup 2022, la più prestigiosa competizione internazionale di golf. Ospiteremo un tour con atleti e campioni di altissimo livello che metteranno a disposizione la loro professionalità a tutti coloro che vorranno approfondirne le tecniche o che vorranno conoscere il golf. Sarà una manifestazione che darà visibilità alla nostra città e farà conoscere il golf a tutti grandi e piccoli. Sarà l’occasione per rilanciare un messaggio a noi caro quello della forza inclusiva della disciplina sportiva”

Gian Paolo Montali: “L’Open d’Italia Disabili è una competizione all’insegna dell’aggregazione e dell’inclusione. Mi complimento con i giocatori in gara, esempio di forza di volontà e tenacia e ringrazio Sanofi Genzyme per il supporto e tutti i partner al nostro fianco. La FIG sostiene l’attività dei golfisti disabili con uno staff dedicato, a testimonianza della grande rilevanza dal punto di vista sociale che riveste il mondo paralimpico nel Progetto Ryder Cup 2022. Il nostro cammino verso la sfida Europa-USA prosegue in sintonia con il Board della Ryder Cup Europe e questa settimana fa tappa a Parma, capitale italiana della cultura nel 2020. Il golf è da sempre custode del patrimonio culturale e naturalistico della nostra nazione e l’avvicinamento alla Ryder Cup ha fra i suoi obiettivi prioritari la valorizzazione del territorio in chiave turistica. In quest’ottica, sabato mattina il trofeo ufficiale della Ryder Cup sarà protagonista di un tour nei luoghi storici della città con il patrocinio del Comune, mentre l’evento “Golf in Piazza”, previsto per domenica 19 maggio, in accordo con il Comune che ringrazio per la disponibilità, è stato posticipato a domenica 26 maggio a causa del maltempo”.

Marcello Cattani: “Sono orgoglioso che Sanofi Genzyme abbia scelto di sostenere anche quest’anno l’Open d’Italia Disabili. Riteniamo che lo sport sia di fondamentale importanza per vivere in salute. E poter sostenere una manifestazione che lo ha reso accessibile a tutti, anche a chi convive con una disabilità, è per noi motivo di orgoglio. Questo supporto fa parte di un impegno che portiamo avanti da diversi anni e che mira a offrire alle persone affette da patologie croniche, complesse o invalidanti, la partecipazione a iniziative dedicate al loro benessere psico-fisico, al tempo libero, all’espressione artistica oppure finalizzate alla costruzione di network con innovatori per progettare insieme soluzioni che aiutino la loro quotidianità, a favore di una migliore qualità di vita”.

Gli sponsor La 19esima edizione dell’Open d’Italia Disabili ospitata dal Golf del Ducato di Sala Baganza ha il supporto di Sanofi Genzyme (title sponsor), PreSa (major sponsor), Capital Strategy (official sponsor); con la collaborazione dei Partner Istituzionali: EDGA (European Disabled Golf Association), CIP (Comitato Italiano Paralimpico), INAIL Superabile, AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla).

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette