Accusa estorsione aggravata, operazione dei carabinieri di Parma

Avevano appiccato il fuoco al portone dell’azienda concorrente e spedito alcuni proiettili al suo titolare per impedirne la corsa nell’aggiudicazione di un cospicuo appalto. Per questo motivo due persone sono state arrestate dai carabinieri di Parma al termine di un’indagine coordinata dalla Procura della città emiliana. L’accusa è di estorsione aggravata.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: