Il Piemonte chiede lo stato di emergenza. Danni in tutto il Nord. Per Borrelli, ‘il sistema ha reagito al meglio’

Si aggrava il bilancio del maltempo che ha colpito il Nord Italia mentre è in arrivo una nuova ondata di maltempo su parte d’Italia con piogge e temporali anche forti tra giovedì e venerdì. Un tassista è morto nella sua auto travolta dall’acqua nell’Alessandrino, mentre sono stati trovate vive due persone che risultavano disperse. Nel Torinese, un anziano è morto dopo avere perso il controllo della sua vettura a causa dell’asfalto viscido. A Campo Ligure, provincia di Genova, frana su una casa, una famiglia salvata dai vigili del fuoco. Ingenti i danni in Piemonte, Liguria e Lombardia. Il presidente del Piemonte, Cirio, e quello della Liguria, Toti, hanno chiesto lo stato d’emergenza. Per il capo della Protezione Civile Borrelli, “il sistema ha reagito al meglio”.

E’ stato ritrovato morto il tassista disperso da lunedì sera nell’Alessandrino. Lo rendono noto fonti dei soccorritori. Il corpo dell’uomo, che era partito da Genova per condurre un cliente nella zona di Serravalle, è stato trovato a Capriata, località Villa Carolina. Mentre sono state ritrovate vive due persone che risultavano disperse.

Nel Torinese, un anziano è morto dopo avere perso il controllo della sua vettura a causa dell’asfalto viscido. Ingenti i danni in Piemonte, Liguria e Lombardia dove si registrano frane e allagamenti. Strade e scuole chiuse in molte zone, disagi alla circolazione ferroviaria. Il livello del Po è salito di 3 metri e mezzo in 24 ore. Il presidente del Piemonte, Cirio, ha chiesto lo stato d’emergenza. 

A Campo Ligure, nell’entroterra genovese, nello smottamento che si è verificato per il maltempo questa notte, i vigili del fuoco sono intervenuti per salvare una famiglia, la cui casa era stata travolta da una frana.

Per il capo della Protezione Civile, Angelo Borrelli, “il sistema ha reagito al meglio”. Ma senza una modifica alla normativa ambientale che consenta di effettuare costantemente una “manutenzione programmata e preventiva” –  ha aggiunto – l’Italia continuerà a contare morti e danni ad ogni catastrofe naturale.

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà questa sera ad Alessandria, in Prefettura, per fare il punto sui danni causati dal maltempo. Sarà accompagnato dal presidente della regione Piemonte Alberto Cirio.

Ad Alessandria c’è apprensione per la piena del fiume Bormida, con valori vicini al livello di pericolo, anche se non dovrebbe esservi rischio per le persone: lunedì sera è stato chiuso un ponte e sono state evacuate le aree golenali.  

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: