Published On: Mar, Dic 3rd, 2019

Il Pallone d’oro ancora a Messi. Sesta corona, nessuno come lui

Share This
Tags

A de Ligt il ‘Raymond Kopa, miglior giovane. Alisson miglior portiere

Lionel Messi si è aggiudicato stasera per la sesta volta il Pallone d’Oro. E’ il primo giocatore della storia a vincere 6 volte il trofeo.

“Ricordo qualche anno fa, quando venni qui a Parigi a ritirare il mio primo Pallone d’oro. Avevo 22 anni e tutto questo era impensabile. Ma non bisogna mai smettere di sognare”: lo ha detto Messi, ricevendo dalle mani di Didier Drogba il suo 6/o Pallone d’Oro, un record assoluto mai raggiunto da nessun calciatore. Messi ha ringraziato “i compagni, il club, la famiglia”, ed ha aggiunto: “non bisogna mai smettere di sognare, bisogna sempre lavorare, migliorarsi. Ringrazio Dio, sono molto fortunato, sono benedetto perché adoro il calcio. Ho ancora qualche anno, poi dovrò abbandonarlo e sarà difficile, il tempo passa molto velocemente”.

Il portiere del Brasile e del Liverpool, Alisson Becker, è il primo vincitore del Trofeo Jascin, il riconoscimento intitolato al grande portiere dell’URSS unico numero 1 vincitore del Pallone d’Oro. Alisson ha vinto davanti a Marc-André Ter Stegen (Barcellona) e Ederson (Manchester City). Per le donne, il trofeo – senza sorprese – è andato all’americana Megan Rapinoe, vincitrice dei mondiali con gli Stati Uniti e capocannoniere del torneo.

Il difensore olandese della Juventus, l’anno scorso all’Ajax, Matthijs de Ligt, ha vinto il trofeo “Raymond Kopa” nella serata del Pallone d’Oro a Parigi. Il premio, che de Ligt ha ricevuto dalle mani del vincitore dell’anno scorso, Kylian Mbappé, è un riconoscimento al miglior giovane calciatore dell’anno.

Questa la top ten del Pallone d’oro 2019:

1 – Lionel Messi (Argentina/Barcellona).

2 – Virgil van Dijk (Olanda/Liverpool).

3 – Cristiano Ronaldo (Portogallo/Juventus).

4 – Sadio Mané (Senegal/Liverpool).

5 – Mohamed Salah (Egitto/Liverpool).

6 – Kylian Mbappé (Francia/PSG).

7 – Alisson (Brasile/Liverpool).

8 – Robert Lewandowski (Polonia/Bayern).

9 – Bernardo Silva (Portogallo/Manchester City).

10- Riyad Mahrez (Algeria/Manchester City).

Questa la classifica ufficiale dal 30/o posto del Pallone d’oro 2019 annunciata nel pomeriggio a Parigi.

28 – ex aequo: Joao Felix (Portogallo/Atletico Madrid), Marquinhos (Brasile/PSG) e Donny van de Beek (Olanda/Ajax).
26 – ex aequo: Georginio Wijnaldum (Olanda,Liverpool) e Karim Benzema (Francia/Real Madrid).
24 – ex aequo: Kalidou Koulibaly (Senegal/Napoli) e Marc-André Ter Stegen (Germania/Barcellona).
23 – Hugo Lloris (Francia/Tottenham).
22 – Son Heung-min (Corea del Sud/Tottenham).
20 – ex aequo: Pierre-Emerick Aubameyang (Gabon/Arsenal) e Dusan Tadic (Serbia/Ajax).
19 – Trent Alexander-Arnold (Inghilterra/Liverpool).
18 – Antoine Griezmann (Francia/Atletico Madrid poi Barcellona).
17 – Roberto Firmino (Brasile/Liverpool).
16 – Sergio Agüero (Argentina/Manchester City).
15 – Matthijs de Ligt (Olanda/Ajax poi Juventus).
14 – Kevin de Bruyne (Belgio/Manchester City).
13 – Eden Hazard (Belgio/Chelsea poi Real Madrid).
12 – Raheem Sterling (Inghilterra/Manchester City).
11 – Frenkie de Jong (Olanda/Ajax poi Barcellona).

Va a Cristiano Ronaldo il premio come miglior giocatore della Serie A. Il portoghese è stato premiato questa sera durante la cerimonia del Gran Galà del Calcio, organizzato dall’Aic, dopo aver rinunciato a presenziare a Parigi per la cerimonia del Pallone d’Oro, andato a Lionel Messi. “E’ un orgoglio da esibire – dice Ronaldo in italiano – questo premio, ringrazio i miei compagni della Juventus. Sono molto contento di giocare in Italia, è un campionato molto difficile. Voglio ripetermi anche quest’anno”.

Paratici ‘premia’ CR7, meritava Pallone d’Oro  – Per Cristiano Ronaldo “non è un momento difficile”. Lo sottolinea il Chief Football Officier della Juventus, Fabio Paratici, a margine del Gran Galà del Calcio. “Lo abbiamo sempre detto – ricorda Paratici – che secondo noi meritava di vincere il Pallone d’Oro, le classifiche dei premi sono sempre opinabili. Per lui non è un momento difficile, è stato fuori per un periodo dagli allenamenti a causa di un colpo al ginocchio e lo ringraziamo per quanto fatto in condizioni non ottimali”.

fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette