Published On: Ven, Dic 6th, 2019

Sente rumori fuori casa e spara, un morto: il custode è indagato

Share This
Tags

L’ipotesi ‘temporanea’ è omicidio preterintenzionale . Il fatto è accaduto a Bazzano, nel Bolognese. Indagano i Carabinieri

Il custode 68enne “è indagato per omicidio preterintenzionale, anche se è una ipotesi temporanea”. Lo ha detto, al termine dell’interrogatorio durato circa due ore e mezza in caserma a Bologna, l’avvocato Giovanni Donati, il legale che ha assistito l’uomo che ha sparato dalle finestre della villa uccidendo un ragazzo di 20-25 anni. “Il pubblico ministero – ha spiegato il legale – avrebbe potuto partire dall’omicidio volontario, però, proprio perché si é capito subito che il mio assistito è una brava persona, è partito da li”.

L’uomo, custode insieme alla moglie di una dependance di una villa nelle campagne di Bazzano in Valsamoggia nel Bolognese – di proprietà di una famiglia fiorentina – sentendo alcuni rumori provenire dall’esterno dell’abitazione ha sparato cinque colpi di arma da fuoco, come è emerso dai primi accertamenti dei Carabinieri coordinati dalla pm Manuela Cavallo.

Uscendo di casa in attesa dell’arrivo dei militari, i coniugi hanno trovato il cadavere di un uomo la cui morte è stata accertata dal 118. I fatti risalgono alle 5 di questa mattina. A quanto si apprende, alcune persone erano riuscite a forzare l’accesso di un capanno e a portare via alcuni attrezzi trovati poco distante dalla villa dai Carabinieri.

La procura di Bologna “cercherà di verificare le modalità di esplosione del colpo, ragionando sugli spazi di applicabilità della legittima difesa o dell’eccesso colposo, alla luce del punto dove sarebbe stata attinta la persona deceduta”.

fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette