Published On: Gio, Mag 28th, 2020

Coronavirus, gli Usa superano i 100.000 morti

Share This
Tags

A calcolarlo il New York Times

I decessi legati al coronavirus NEL MONDO hanno superato quota 350mila (350.423), secondo i dati dell’università americana Johns Hopkins. I casi totali sono quasi 5,6 milioni (5.588.400).

I tre Paesi più colpiti sono gli Stati Uniti, il Regno Unito con 37.130 e l’Italia con 32.955.

Gli Stati Uniti superano i 100.000 morti per coronavirus. E’ quanto emerge dai calcoli del New York Times. Si tratta del numero più alto di decessi al mondo per il virus. Il bilancio dei morti – sottolinea il New York Times – è il il più elevato al mondo ed eccede il numero dei militari americani morti in tutti i conflitti combattuti dagli Usa dalla guerra di Corea in poi. La pandemia del coronavirus si appresta a diventare la più letale della storia Usa dopo quella della spagnola nel 1918 in cui persero la vita 675 mila americani.

L’AMERICA LATINA è diventato il nuovo epicentro della pandemia di coronavirus. E’ l’allarme lanciato dal direttore regionale dell’Oms, Carissa Etienne. “Non ci sono dubbi che la nostra regione è diventata l’epicentro della pandemia di Covid-19”, ha dichiarato sottolineando che “questo non è il momento di allentare le restrizioni o ridimensionare le strategie di prevenzione”.

Per il terzo giorno consecutivo gli STATI UNITI hanno registrato meno di 700 morti giornalieri per Covid-19, secondo il conteggio della Johns Hopkins University: 657 persone sono morte in 24 ore nel Paese, per un totale di 98.902 decessi. I casi totali di contagio nel Paese sono al momento 1.680.680.

Nuova ondata di contagi in COREA DEL SUD, con 49 nuovi casi emersi nelle ultime 24 ore e la nascita di un nuovo focolaio in un enorme magazzino di stoccaggio di merci all’ingrosso Bucheon, non lontano da Seul, al quale sono riconducibili almeno 36 di essi, secondo il centro sudcoreano per il controllo e la prevenzione delle malattie (Kcdc), citato dall’agenzia Yonhap. Sul personale che lavora al magazzino, fanno sapere i media, sono stati eseguiti 3.600 tamponi. “Abbiamo timore delle infezioni nelle comunità e teniamo d’occhio la situazione”, ha dichiarato il ministro della sanità.

RUSSIA –  Tutti gli abitanti di Mosca da oggi possono effettuare gratuitamente il test per la ricerca degli anticorpi del coronavirus in 30 policlinici della capitale. Lo ha detto il vicesindaco Anastasia Rakova. “Tutti i moscoviti possono effettuare il test gratuito per la ricerca di anticorpi, immunoglobulina M e immunoglobulina G, contro l’infezione da coronavirus”, ha detto. Il test permette di scoprire sia l’infezione in corso da asintomatici sia se sia stata affrontata in passato. Lo riporta la Tass.

Al via i dieci giorni di lutto per commemorare le 27.000 vittime del coronavirus in SPAGNA. Si tratta del periodo di lutto più lungo in 40 anni di democrazia. Oltre 14.000 edifici pubblici e tutte le navi della Marina spagnola terranno le bandiere a mezz’asta fino al 5 giugno.

Altre 95 persone sono morte a causa del coronavirus in SVEZIA portando il totale delle vittime a 4.220, secondo l’ultimo aggiornamento delle autorità sanitarie riportato dal Guardian. I casi di Covid-19 nell’unico Paese al mondo che non ha mai imposto il lockdown hanno superato i 35.000 dopo che altre 648 persone sono state trovate positive.

Nel REGNO UNITO il caso Dominic Cummings, il consigliere del premier britannico Boris Johnson che ha violato le regole del lockdown per trasferirsi a 500 chilometri da Londra con la famiglia, sta costando caro al partito conservatore. Secondo un sondaggio YouGov realizzato per il Times, in una settimana i Tory hanno infatti perso 4 punti scendendo al 44% dei consensi. Un calo che ha invece avvantaggiato il Labour salito al 38%, più 5% nella stessa settimana. Intanto continuano a crescere le pressioni nel governo e all’interno del partito conservatore con 39 parlamentari Tory che chiedono le dimissioni di Cummings.

La Spianta delle Moschee a GERUSALEMME riaprirà domenica, dopo una chiusura di due mesi e mezzo a causa della pandemia. Lo ha fatto sapere lo sceicco della Moschea di al-Aqsa Omar al Kiswani, citato dall’agenza Maan. La riaperutra avverrà seguendo le disposizioni di sicurezza sanitaria, tra queste il fatto che ogni fedele dovrà portarsi un tappeto individuale per le preghiere e che ognuno dovrà essere dotato della mascherina protettiva.

fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette