Published On: Ven, Giu 5th, 2020

Il calcio riparte, ma resta tutto in bilico

Share This
Tags

Sul fronte calcio, negli ultimi mesi, si è discusso e stradiscusso su quale potesse essere il momento più opportuno per riprendere le competizioni. Alla fine, come ben sappiamo, si riparte il 20 giugno, giorno in cui, su decisione del ministro dello sport Vincenzo Spadafora, la serie A tornerà in campo. La coppa Italia, invece, riprenderà il 13 e 14 giugno con le semifinali, mentre la finalissima sarà disputata il giorno 17, quando si deciderà anche il futuro della Champions League. Con ogni probabilità il torneo europeo più prestigioso dovrebbe concludersi in agosto e le gare ad eliminazione diretta non saranno giocate nella logica della doppia sfida (andata e ritorno), ma nel format della partita secca con eliminazione immediata dalla Coppa. È quindi ufficiale che il calcio ripartirà. Per certe competizioni non sono ancora ufficiali le date, ma è certo che il motore ricomincerà a girare. Comunque sia il busillis non è questo, il difficile non consisterà nella definizione di tutti gli appuntamenti in programma, il vero problema sarà non incappare di nuovo in casi di positività al coronavirus da parte dei calciatori. Infatti, se dovesse capitare anche un solo contagio, che magari colpirà una squadra impegnata in tornei diversi, la regola prevede 2 settimane di quarantena, il che comporterebbe il rischio di un altro blocco totale. Questo perché una nuova positività potrebbe diffondere il virus ad ampio raggio e soprattutto velocemente nei vari ambienti sportivi. Dal mondo del calcio sono anche giunte ripetute richieste al fine di ridurre il periodo di quarantena nell’eventualità di nuovi casi di covid-19, tuttavia, ad oggi, questa necessità non si è tramutata in concessione (anche perché in ambito sportivo non si può evitare di vivere e competere a stretto contatto). Se poi a finire in quarantena fossero 2 formazioni, un torneo come il campionato di calcio sarebbe a rischio di stop definitivo, non potendo prolungare ulteriormente le attese, se non altro perché a settembre sarà già tempo di una nuova stagione calcistica da affrontare.

Stefano Massari

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette