Finanziati tre progetti, per un importo complessivo di oltre 130 mila euro, grazie al bando volto alla promozione ed alla valorizzazione dei negozi di quartiere.

municipio w.jpg

Attività Economiche: tre progetti, per un importo complessivo di oltre 130 mila euro, verranno finanziati dal Comune di Parma, grazie al bando, che si è da poco concluso.

In un tempo particolarmente difficile come quello legato alla recrudescenza della pandemia, l’Assessorato al Commercio del Comune di Parma, guidato da Cristiano Casa, si è impegnato, a più riprese, per sostenere le attività economiche che hanno risentito degli effetti dell’emergenza Covid.

Tra le varie azioni messe in atto, anche lo stanziamento, tramite avviso pubblico, di 200 mila euro di contributi a fondo perduto, finalizzati ad attivare un processo virtuoso per il quale le stesse attività economiche, direttamente coinvolte, ripensando alle proprie necessità di promozione e valorizzazione e collaborando tra loro, propongono all’Amministrazione, in maniera condivisa e costruttiva, progetti ed iniziative a valenza pluriennale volti a migliorare il tessuto economico cittadino e a promuoverne e rafforzarne lo sviluppo, individuando modalità di gestione innovative, animando e rendendo maggiormente attrattivi gli spazi cittadini, con positive ricadute per il decoro urbano, la socializzazione e il presidio del territorio.

Tre sono i progetti che si sono aggiudicati i finanziamenti.

–          Circa 80 mila euro sono stati assegnati al Consorzio Parma Centro per il progetto Piattaforma “Parma Open”, ossia una piattaforma commerciale che, sulla base delle nuove esigenze nate a seguito difficoltà operative generate dal lockdown, sia in grado di favorire l’incontro tra domanda e offerta, promuovendo le attività di quartiere attraverso al geolocalizzazione e proponendo un supporto a 360° in termini di e-commerce e “delivery” a mezzo di veicoli ecosostenibili, accelerando così il processo di digitalizzazione delle imprese e la loro sopravvivenza sui nuovi mercati.

–          Altri 6 mila e 400 euro sono stati assegnati al Consorzio Parma Centro per il progetto “Luminarie borgo Angelo Mazza”, che consistente nell’allestimento di una speciale installazione luminosa permanente che ripropone, attraverso un percorso di luminarie a basso impatto energetico, alcune delle più celebri arie del Maestro Giuseppe Verdi.

–          Il progetto “Borgo in movimento”, presentato dal “Comitato Zetatielle”, ha visto riconosciuto un contributo di circa 44 mila euro. Il progetto consiste nella valorizzazione di alcune vie del Centro Storico, ossia borgo XX marzo, via Mistrali, Borgo San Biagio, via Bruno Longhi, con addobbi floreali, corpi illuminanti, giochi di luce.

“Siamo molto soddisfatti del risultato di questo bando – commenta l’assessore alle attività produttive Cristiano Casa –. Rappresenta una chiara risposta del mondo del piccolo commercio e artigianato agli effetti della pandemia. Dai progetti presentati che verranno finanziati emerge la chiara volontà innanzitutto di fare squadra, di lavorare insieme. Lo abbiamo visto nei progetti in cui si sono messi insieme commercianti e artigiani di 2 comparti del centro storico e lo abbiamo visto per la piattaforma “Parma Open”, in cui emerge anche la chiara esigenza di affiancare, all’esperienza dello shopping nel negozio, anche il servizio della vendita online e del delivery sostenibile, col fine di fidelizzare il cliente. Visto il risultato estremamente positivo, nel corso del 2021 riproporremo un bando similare, nella speranza che altri comparti o gruppi di attività decidano di lavorare insieme su progetti di sviluppo economico.”

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: