In calo terapie intensive e ricoveri. Sono 166.205 i tamponi per il Covid effettuati nelle ultime 24 ore, in aumento di quasi 79mila rispetto agli 87.889 di domenica

Sono 13.318 i nuovi casi di coronavirus individuati in Italia nelle ultime 24 ore, per un totale dall’inizio dell’emergenza di 1.977.318. E’ invece di 628 l’incremento delle vittime in un giorno, che porta il totale a 69.842.  Ad oggi in Italia ci sono 605.955 attualmente positivi, con un calo nelle ultime 24 ore di 7.627. L’incremento dei guariti e dei dimessi in un giorno è di 20.315 che porta il totale dall’inizio dell’emergenza a 1.301.573. Sono 166.205 i tamponi per il Covid effettuati nelle ultime 24 ore, in aumento di quasi 79mila rispetto agli 87.889 di domenica. Il rapporto tra tamponi effettuati e positivi individuati è all’8,01%, in netta diminuzione rispetto al 12,3% di lunedì. 
Sono 2.687 i pazienti ricoverati in terapia intensiva per Covid in Italia, 44 meno di ieri nel saldo tra ingressi e uscite. Secondo il ministero della Salute gli ingressi giornalieri in rianimazione sono invece 201. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 24.948 persone, con un calo rispetto a ieri di 197 pazienti.

La curva dei contagi in Italia si conferma sostanzialmente in stallo dall’inizio di dicembre, sebbene il tasso di positività nelle ultime 24 ore sia sceso dal 12% all’8%. Restano due elementi positivi: il trend in leggera discesa dei nuovi ingressi in terapia intensiva e quello in discesa più marcata dei decessi, che, nonostante le odierne 628 vittime dovute alle consuete oscillazioni settimanali, sembra essere sempre più destinato a calare in media sotto quota 500 al giorno entro Natale. Lo spiega il matematico Giovanni Sebastiani, dell’Istituto per le Applicazioni del Calcolo ‘Mauro Picone’ del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr-Iac), commentando l’andamento dei dati aggiornati a oggi.

FONTE ANSA

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: