Mari (GBC ITALIA): “Con edifici LEED-GBC l’Italia sta intraprendendo nuovo rinascimento”

Lo US Green Building Council (USGBC) ha annunciato che l’Italia è balzata all’ottavo posto nel mondo nella lista stilata annualmente dei primi 10 paesi per edifici certificati con i protocolli energetico-ambientali della famiglia LEED.

 

L’Italia per i dati al 2021 si posiziona seconda tra i paesi europei, dopo la Spagna che consolida il quarto posto, ma è al momento il Paese che presenta la maggior crescita percentuale, a dimostrazione della domanda sempre crescente di edifici green certificati secondo i protocolli LEED e GBC.

 

L’Italia – ha commentato Marco Mari presidente GBC Italia – sta intraprendendo un nuovo Rinascimento. Partendo dal suo patrimonio culturale unico, attraverso l’eccellenza del saper fare e un’innata capacità di innovazione, stiamo finalmente passando a un ambiente costruito più sostenibile, resiliente e salubre“. Nel 2021 in Italia sono stati certificati 106 progetti LEED, che rappresentano oltre 1,16 milioni di metri quadrati (GSM) e ad oggi, in totale, vantiamo oltre 1.200 tra edifici certificati e in via di certificazione per oltre 15 milioni di metri quadrati.

 

LEED (Leadership in Energy and Environmental Design) – spiega la nota diffusa da USGBC – è il sistema di classificazione e certificazione degli edifici sostenibili più utilizzato al mondo e fornisce un efficace strumento per la progettazione, realizzazione e gestione di edifici ecologici sani, altamente efficienti ed economici. È sviluppato da USGBC e amministrato da Green Business Certification Inc. (GBCI)”.

 

La community di GBC Italia sta facendo uno sforzo enorme e sono molto orgoglioso che la nostra posizione nel ranking internazionale sia salita tra i primi dieci paesi al mondo. Si tratta di un riconoscimento importante che, assieme all’avvio della internazionalizzazione del nostro protocollo per la certificazione degli edifici storici, è tra i tanti risultati che testimoniano la grande capacità di innovazione della nostra Associazione. Come è stato sottolineato dalla recente presidenza italiana del G20 Ambiente, a cui abbiamo partecipato, una forte partnership internazionale è un elemento chiave per il successo e, anche in partnership con USGBC, GBCI Europe e World GBC, siamo pienamente impegnati per raggiungere nuovi e più ambiziosi risultati” ha concluso Mari.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.