Promuovere ricerca, formazione e innovazione per città sostenibili, resilienti e salubri

 

Rovereto, 22.04.2022 – Promuovere la trasformazione sostenibile delle città, migliorando la qualità della vita e la salute dei cittadini. È questo l’obiettivo dell’accordo di collaborazione tra Green Building Council Italia e Associazione nazionale costruttori edilisiglato in occasione della Giornata Mondiale della Terra.

 

GBC Italia e Ance si impegnano ad avviare attività congiunte finalizzate alla promozione dei protocolli energetico-ambientali nella filiera, a partecipare a bandi di finanziamento legati alla ricerca, all’innovazione e alla formazione professionale degli operatori e a diffondere le buone pratiche ambientali nell’intero comparto, responsabile del 39% delle emissioni globali di CO2 e di oltre il 50% dei rifiuti speciali.

 

Obiettivi in linea con il progetto di Ance per la decarbonizzazione del settore edile e con il manifesto GBC Italia per COP26 e il primo position paper di GBC Italia sulla “Sostenibilità Urbana”, le cosiddette sette “regole verdi” ad uso degli operatori dell’edilizia, verso un 2050 carbon neutral ed un ambiente costruito resiliente sostenibile e salubre.

 

Multidisciplinarietà e dialogo con tutti gli stakeholders sono – secondo Marco Mari, Presidente di GBC Italia – i due elementi fondamentali per affrontare e vincere le grandi sfide del Green Deal europeo. La collaborazione con Ance è un grande risultato ed assume un particolare valore nella fase di attuazione del Pnrr. Tante sono le prove che ci vedranno impegnati e sulle quali continueremo a sollecitare risposte e soluzioni da parte del Governo, istituzioni internazionali, nazionali e locali, coinvolgendo assieme le aziende dell’intera filiera. Una Call to Action per attuare tutte le concrete soluzioni di cui siamo capaci al fine di mantenere le promesse fatte alle future generazioni”.

 

“Il settore delle costruzioni è uno dei principali artefici del cambiamento in chiave sostenibile delle città, dei territori, del Paese. Obiettivi che – evidenzia il Presidente Ance, Gabriele Buia, sono al centro della politica europea e del Pnrr. Si tratta di una grande sfida che come Ance siamo consapevoli di dover affrontare da protagonisti, per questo abbiamo avviato numerose iniziative per supportare le imprese in questo processo di transizione. Il protocollo con GBC Italia – prosegue Buia – rappresenta un’importante occasione per promuovere la cultura della sostenibilità e della circolarità, portando avanti azioni congiunte per realizzare concretamente questa rivoluzione”.

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.