Denunciò per usura le banche:  ora chiude per “crimini di Stato”

Denunciò per usura le banche: ora chiude per “crimini di Stato”

“Crimini di Stato”: questa è stata la motivazione per la quale l’imprenditore Antonio De Masi ha annunciato ai sindacati la chiusura del suo stabilimento di Gioia Tauro il 10 luglio. L’imprenditore negli scorsi anni aveva denunciato per usura, ottenendo le condanne, numerosi istituti bancari e ricevendo anche intimidazioni da parte della criminalità. L’uomo ha inviato […]

Leggi tutto