Rehn, duro sul deficit: nessuno sconto all’Italia

Rehn, duro sul deficit: nessuno sconto all’Italia

La flessibilità concessa dalla Ue non può in alcun modo “rompere il 3% di deficit” e derogare dalla “regola del debito” scritta nel ‘fiscal compact’ che impone di ridurlo di un ventesimo all’anno: a dichiararlo è il commissario agli Affari economici Olli Rehn in una lettera ai ministri dell’Economia della Ue.

Leggi tutto