Published On: Mar, Feb 11th, 2020

Cinque morti e almeno tre feriti gravi per il passaggio della tempesta Ciara

Share This
Tags

Lunga scia di distruzione nei Paesi del Nord Europa. Centinaia i voli rimasti a terra

Con venti fino a 180 chilometri orari, piogge torrenziali e alluvioni, la tempesta Ciara si è lasciata una scia di distruzione e anche di morte – almeno cinque le vittime finora – in Europa settentrionale, mentre l’emergenza si è spostata a sud in una traiettoria che nelle ultime ore l’ha portata attraverso l’Olanda, la Germania e la Francia fino a minacciare il sud-est francese, sfociando nel Mediterraneo sulla Corsica. Centinaia i voli rimasti a terra.

Quattro delle cinque vittime erano in Paesi periferici rispetto al cuore della tempesta, che ha avuto un’estensione enorme: una persona è dispersa in mare nel sud della Svezia quando si è rovesciata una barca; a Londra e nella lontana Slovenia due persone hanno perso la vita per la caduta di alberi sulle rispettive automobili, mentre in Polonia, nella zona di Zakopane, vicino al confine con la Slovacchia, una donna e la sua bambina sono state uccise dall’impatto di un tetto portato via dal vento. Tre feriti gravi per la caduta di alberi anche in Germania: due a Sarrebruck, nella zona renana, e una a Paderborn, nel centro. A Colonia una gru è caduta sulla cattedrale, causando ingenti danni. In Austria black-out per 35.000 abitazioni.

La tempesta ha provocato anche la chiusura della Tour Eiffel sferzata da raffiche di vento a 152 km/h. Parigi si è risvegliata con alberi caduti e parchi chiusi per sicurezza, anche se la situazione sta progressivamente tornando alla normalità. Traffico sospeso all’aeroporto di Beauvais e voli in ritardo o annullati a Orly e Roissy-Charles-de-Gaulle. Ventisette dipartimenti francesi restano in allerta arancione, con punte di vento a 200 km/h segnalati sulla costa Atlantica. Centotrentamila famiglie sono rimaste senza corrente elettrica. Secondo BFM-TV, un camion si è rovesciato sull’autostrada tra Bruxelles e Parigi causando un’interruzione temporanea del traffico. Nella notte oltre 2.000 gli interventi dei pompieri. A Lille, strappata dalla forza del vento parte della facciata di un hotel del centro. Secondo Meteo France, la tempesta Ciara si sposta ora verso sud, tra le Alpi e la Corsica, per quanto riguarda il territorio francese.

In Gran Bretagna sempre a causa dei forti venti, la regina Elisabetta ieri ha rinunciato ad uscire dalla sua residenza di Sandringham (Norfolk, est dell’Inghilterra) per andare a messa. British Airways e altre compagnie hanno cancellato parte dei loro voli dagli aeroporti londinesi di Heathrow, Gatwick e London City. Fermati pure alcuni servizi di traghetti.

La tempesta Ciara e le sue forti correnti sull’Atlantico e il Nord Europa hanno aiutato ieri a battere per ben tre volte il record di velocità di voli commerciali tra New York e Londra, che hanno coperto la tratta in meno di 5 ore. Secondo i dati del sito di monitoraggio aereo Fligthradar, citato dai media francesi, un Boeing 747 della British Airways ha collegato l’aeroporto di Jfk a quello di Heatrow in 4 ore e 56 minuti, invece delle 6 ore e 13 stimate. Tallonato da due Airbus A350 della Virgin Atlantic che hanno percorso la rotta rispettivamente in 4 ore e 57 minuti, e in 4 ore e 59. L’ultimo record – al netto del Concorde che nel 1996 volò da New York a Londra in 2 ore e 52 – risaliva al gennaio 2018 quando un Boeing 787 della Norwegian fece lo stesso volo in 5 ore e 13.

fonte ansa

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette