Published On: Lun, Mar 16th, 2020

Coronavirus, la profezia di Bill Gates: “Non ci uccideranno le guerre, ma i virus. Non siamo preparati”

Share This
Tags

“Se qualcosa ucciderà 10 milioni di persone nelle prossime decadi, è probabile che sia un virus molto contagioso. Non missili ma microbi”, diceva il co-fondatore di Microsoft durante una conferenza nel 2015

“Quando ero un ragazzo, il disastro di cui ci preoccupavamo era la guerra nucleare. Oggi la più grande catastrofe possibile non è più quella. Se qualcosa ucciderà 10 milioni di persone nelle prossime decadi, è più probabile che sia un virus molto contagioso e non una guerra. Non missili ma microbi”. Queste parole, pronunciate da Bill Gates nel 2015 durante una conferenza, suonano oggi, in queste settimane di emergenza coronavirus, come una profezia.

 

“Il rischio più grande di una catastrofe globale somiglia a questo. Abbiamo investito cifre enormi in deterrenti nucleari, ma abbiamo investito pochissimo in un sistema per fermare un’epidemia. Non siamo pronti a bloccare la prossima epidemia”, aggiungeva Gates.

fonte tgcom24

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette