Un importante appuntamento con il cielo tra alcuni giorni.

Arriva l’Asteroide 1998 OR2. Scoperto nel 1998 è un asteroide con un’orbita eccentrica del diametro tra 2 e 4km, gigantesco quindi quasi come il Monte Bianco e classificato come potenzialmente pericoloso. L’impatto sulla Terra di un corpo celeste di tali dimensioni non solo creerebbe enormi danni su centinaia di chilometri, ma sarebbe in grado di cambiare drasticamente e drammaticamente il clima dell’intero pianeta, sollevano quantità di polveri che resterebbero in atmosfera per decenni.

Niente paura però, nell’incontro del 29 aprile ci sfiorerà soltanto, si fa per dire, passando a ben 6.3 milioni di chilometri dalla Terra quindi più di 16 volte la distanza tra Terra e Luna. Anche nel successivo passaggio (17 aprile 2079) si manterrà ad una distanza minima di almeno 2.3 milioni di chilometri non incrociando mai l’orbita terrestre. L’unico pianeta a rischiare una collisione potrebbe essere Marte.

Il 29 aprile, quando raggiungerà la minima distanza alla Terra, avrà una luminosità di 10.9 magnitudini e sarà perciò visibile con piccoli telescopi, anche se non sarà facile osservarlo in quanto si troverà molto basso sull’orizzonte. In ogni caso gli appassionati del cielo potranno seguirlo anche online grazie al sito Virtuale Telescope, cliccando sul seguente link: https://www.virtualtelescope.eu/

fonte 3bmeteo

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: