Totale 53.511. I casi di contagio sono 936.293

Sono stati 2.494 nelle ultime 24 ore i morti per il coronavirus negli Stati Uniti, contro i 1.258 del giorno prima. Il bilancio delle vittime nel Paese sale complessivamente a 53.511, con 936.293 casi di contagio. E’ quanto emerge dagli ultimi dati della John Hopkins University. Il dato di ieri era stato il più basso delle ultime tre settimane lasciando sperare in una inversione di tendenza, smentita però nelle successive 24 ore.

Johnson torna al lavoro da lunedì – Il primo ministro conservatore Boris Johnson ha completato il recupero dopo il contagio da coronavirus e tornerà al timone del governo britannico da lunedì a tempo pieno.

In Canada oltre 45 mila contagi – Il numero dei contagi da coronavirus in Canada ha superato i 45.000 (45.354) dal 15 gennaio a oggi, con 1.466 casi nelle ultime 24 ore. Il dato recente è leggermente in calo rispetto a venerdì, quando erano stati registrati 1.778 contagi. La maggior parte dei casi si è registrata nelle province di Quebec (23.267), Ontario (13.995) e Alberta (4.233). Tamponi sono stati effettuati su un totale di 684.200 persone. Circa 16.400 sono i pazienti guariti, 2.465 sono morti. Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha dichiarato che, secondo le previsioni del governo, l’epidemia in Canada raggiungerà il suo apice a fine maggio e che la prima ondata dell’infezione si concluderà a fine estate.

Argentina, quarantena estesa fino al 10 maggio – La quarantena attualmente in vigore per combattere la pandemia da coronavirus in Argentina è stata estesa fino al 10 maggio.

Wuhan solo una dozzina di casi ‘attivi’ – A Wuhan, principale focolaio della pandemia, ci sono al momento solo 12 persone contagiate dal coronavirus, e nessuna in condizioni gravi. In tutta la Cina sono solo 51 i casi gravi di Covid-19; 11 quelli diagnosticati in tutto il Paese nelle ultime 24 ore, cinque dei quali tra persone provenienti dall’estero. Dei restanti sei casi, cinque sono stati diagnosticati nella provincia nord-orientale di Heilongjiang, dove negli ultimi giorni è stato rilevato un focolaio di viaggiatori dalla Russia, ed è stato chiuso il confine. L’altro caso è emerso nella provincia sud orientale di Guangzhou. Il numero totale dei decessi censiti in Cina rimane a quota 4.632, 82.827 i casi diagnosticati dall’inizio della pandemia. Il numero totale di guariti e dimessi è 77.394, e le infezioni ‘attive’ nel Paese 801.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: