Un decesso ogni 44 secondi ad aprile. Johnson: ‘C’erano piani se mi fosse andata male’

I morti per coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 1.435, su 1,13 milioni di casi. E’ quanto emerge dai dati della Johns Hopkins University. Un americano morto ogni 44 secondi nel mese di aprile per il coronavirus. A fare i conti è la Cnn. Appello di George W. Bush all’unità di fronte alla “minaccia condivisa” del coronavirus. In un video di tre minuti, l’ex presidente repubblicano invita a mettere da parte le divisioni: “Ricordiamoci quanto sono piccole le nostre differenze di fronte a questa minaccia condivisa.

JOHNSON, C’ERANO PIANI SE MI FOSSE ANDATA MALE – “Mi hanno dato una maschera per il viso e ho ricevuto litri e litri di ossigeno. È stato un momento difficile, non lo nego”. Il premier britannico Boris Johnson, scampato al coronavirus che l’ha costretto al ricovero in terapia intensiva, ripercorre in un’intervista al Sun i momenti più complicati della sua malattia: “Ero consapevole – dice – che c’erano piani di emergenza in atto. I medici avevano tutti i tipi di accordi su cosa fare se le cose fossero andate male”. La piena consapevolezza della sua situazione, spiega, è arrivata quando è stato collegato ai monitor e trasferito in terapia intensiva. “Era difficile credere che in pochi giorni la mia salute si fosse deteriorata a tal punto. Ricordo di essermi sentito frustrato. Non riuscivo a capire perché non stavo migliorando. Ma il momento brutto è arrivato quando le probabilità erano 50-50 se mettermi un tubo nella trachea”. Ora, dice Johnson, “sono guidato da un desiderio travolgente di rimettere in piedi il nostro paese, di nuovo in salute, e sono molto fiducioso che ci arriveremo”.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: