Published On: Mer, Lug 22nd, 2020

AperiWeb con le Fattorie Didattiche

Share This
Tags

Nell’ambito del progetto AlimentiAmo la Sostenibilità un network di aziende agricole per promuovere la socialità del cibo e la lotta allo spreco, attraverso una corretta educazione alimentare.

 

Ha preso avvio il programma di AperiWeb con le Fattorie Didattiche, legato al progetto AlimentiAmo la sostenibilità, finanziato nell’ambito del Programma di Sviluppo Rurale Emilia-Romagna 2014-2020, (Misura 16 – Tipo Operazione 16.9.02 “Promozione e implementazione di servizi di educazione alimentare e di educazione alla sostenibilità).

L’iniziativa è stata presentata in conferenza stampa da Sebastiano Pizzigalli, Consigliere delegato alla Politiche Agricole del Comune di Parma, da Giorgia Guglielmi di Madegus, spin off dell’Università di Parma, e da Roberto Reggiani dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard.

“Un progetto che lega aziende agricole di nicchia, cittadini e il tema dell’educazione alimentare. Le aziende, spesso concentrate nel produrre beni d’eccellenza, hanno difficoltà nel valorizzare l’immagine di tali prodotti – ha sottolineato Sebastiano Pizzigalli – L’iniziativa, finanziata da Regione Emilia-Romagna, aiuta queste realtà, tramite il supporto di Madegus, a potenziare l’immagine dei propri prodotti e quindi dell’azienda stessa. Allo stesso tempo il progetto ha un ruolo educativo e di sensibilizzazione dell’opinione pubblica. Qui entra in gioco il Comune di Parma, in particolare il settore Servizi Educativi, che, come partner, divulgherà sulla piattaforma “Scuola di Futuro” i vari video realizzati nelle aziende. Anche in questo caso si è dimostrata una forte resilienza dei soggetti coinvolti : in un momento in cui era imprudente ritrovarsi di persona causa Covid-19 , i vari soggetti hanno optato per la realizzazione di video, raggiungendo così un numero più alto di persone”.

Roberto Reggiani dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard, che ha ruolo di capofila, ha ricordato che “il progetto era partito con l’idea di organizzare degli eventi a tema nelle diverse aziende sui diversi prodotti, ma a causa dell’emergenza sanitaria tutto questo non è stato possibile. Si è pensato che, attraverso internet, avremmo potuto raggiungere molte più persone e quindi fatto conoscere ad una platea più ampia queste aziende e stimolato le persone a recarsi presso di loro a provare dal vivo quello che avevano visto in maniera virtuale”.

Giorgia Guglielmi di Madegus, prima società spin-off accademico italiana che si occupa di educazione alimentare e divulgazione ludico scientifica nel campo della nutrizione, ha rimarcato che “l’iniziativa nasce anche dalla consapevolezza che il costante ammodernamento delle tecnologie applicate alle trasformazioni alimentari, insieme al cambiamento dello stile di vita di buona parte della popolazione mondiale, incidono sulle abitudini alimentari dell’uomo con conseguenze su salute e ambiente. Il progetto ha come obiettivi la promozione e l’implementazione dei servizi di educazione alimentare per migliorare le prestazioni economiche di tutte le aziende agricole e incoraggiarne la ristrutturazione e l’ammodernamento. Al tempo stesso si perseguono obiettivi di innovazione mediante la cooperazione tra i soggetti beneficiari. In questo modo si vuole sia riavvicinare l’uomo a quelle realtà rurali che sempre più spesso vengono accantonate, oltre che promuovere stili di vita alimentari corretti per noi e per il pianeta”.

Il progetto è nato con lo scopo di creare un network di aziende agricole che si prefiggono di promuovere il concetto di socialità complessiva del cibo, che incorpori valori come sostenibilità, etica, qualità regolamentata, territorialità e lotta allo spreco alimentare, soprattutto legato alla dimensione domestica del consumo, attraverso una corretta educazione alimentare. Ne fanno parte Azienda Agraria Sperimentale Stuard, Apicoltura Manghi Armanda, Orto Botanico Gavinell, Azienda Il Palazzo di Specchio, Agriturismo Il Gelso e gli esperti di alimentazione di Madegus Maestri del Gusto, Agriform, Comune di Collecchio, Comune di Parma, Comune di Traversetolo, Ente Parchi dell’Emilia Occidentale, Progetto Itaca Parma e Università Popolare Parma.

La rassegna “AperiWeb con le Fattorie Didattiche” propone undici appuntamenti online all’ora dell’aperitivo con le Fattorie Didattiche del progetto, occasioni di educazione alimentare e alla sostenibilità, di educazione al gusto e alla realizzazione di ricette sane e gustose. In ognuno degli incontri il titolare aziendale farà conoscere la sua azienda e il prodotto ospite della serata, mentre un esperto di alimentazione di Madegus, Maestri del Gusto, ne illustrerà le caratteristiche nutrizionali. Lo chef Marco Furmenti preparerà in diretta una ricetta con il prodotto ospite.

Gli incontri si svolgeranno in Diretta Facebook sulla pagina del Podere Stuard a partire dalle ore 18. Per collegarsi sarà possibile accedere anche attraverso il sito www.stuard.it e

www.alimentiamolasostenibilita.it Per ogni evento verrà creata una pagina dedicata dell’evento alla quale sarà possibile iscriversi.

Programma (il calendario degli eventi ha preso avvio il 14 luglio : Azienda Stuard – Lo Svezzamento; è proseguito il 16 luglio : Apicoltura Manghi – Il Miele; ed il 20 luglio: il Palazzo di Specchio – Il mondo delle uova).

22 Luglio – Azienda Gavinell. L’olio extravergine di oliva. Burro e olio, impariamo a conoscerli e utilizzarli.

24 Luglio – Azienda Il Gelso. L’Arcobaleno degli Ortaggi. I cinque colori di frutta e verdura e le proprietà nutrizionali

27 Luglio – Azienda Stuard. I cereali e le farine. I carboidrati semplici e complessi: differenze nella dieta.

29 Luglio – Apicoltura Manghi. Le erbe spontanee. Come identificarle e utilizzarle.

31 Luglio – Azienda Il Gelso. I piccoli frutti. Le porzioni standard e le porzioni casalinghe: orientarsi in cucina.

3 Agosto – Azienda Gavinell. Sale e erbe aromatiche. Il sale nella dieta: come ridurlo per restare in salute.

5 Agosto – Azienda Stuard. Conservare frutta e verdura. Quali cotture scegliere per conservare il valore nutrizionale degli alimenti.

7 Agosto – Azienda Il Gesto. I frutti antichi. Come inserire la frutta nella giornata alimentare e bilanciare i cinque pasti.

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette