Published On: Lun, Lug 13th, 2020

Parma: da 0-2 a 2-2 nel recupero

Share This
Tags

La squadra di Mihajlovic ha il match in pugno e fino al 93′ è avanti grazie ai gol di Danilo e Soriano. Poi l’incredibile black-out finale: Kurtic e Inglese evitano a D’Aversa il quinto k.o. di fila

Nel recupero il Parma, ormai sull’orlo del k.o., rimonta due gol e pareggia una partita strapersa mentre il Bologna, ormai sicuro del successo, si suicida tra il 93′ e il 95′. Il 2-2 finale è quasi un trionfo per la squadra di D’Aversa, sotto di due gol fin dall’inizio, e al contrario una beffa atroce per quella di Mihajlovic.

PARTENZA SPRINT

Pronti, via e il Bologna è già in vantaggio. Al 3′ Barrow costringe Sepe in corner, dalla bandierina Orsolini pennella una traiettoria arcuata sulla quale si avventa di testa Danilo che con un bella torsione area insacca sul palo più lontano. E’ il secondo sigillo in campionato del difensore brasiliano, il più veloce del campionato rossoblù. Per Mihajlovic, squalificato e seduto in tribuna appena sopra la sua panchina (la sua voce si sente bene lo stesso), è l’inizio che voleva. Nel Parma c’è Sprocati al posto di Gervinho, fuori anche Kulusevski oltre all’infortunato Cornelius nel turn over di D’Aversa. Nel Bologna c’è Soriano al rientro dalla squalifica e Dominguez al posto dello “stirato” Schouten. Proprio Soriano con un sinistro dal limite sorprende Sepe per il raddoppio ospite. Così il Bologna ha la partita in pugno dopo appena 16′.

Parma spento

—Il Parma non reagisce, Skorupski è inoperoso, troppo facile per il Bologna controllare e gestire la partita. All’intervallo i zero tiri nello specchio di Kucka e e compagni spiegano la differenza in campo mentre il Bologna deve cambiare Bani con Mbaye per un problema muscolare dell’ex Chievo che viene portato a braccia negli spogliatoi. Tomiyasu si sposta centrale, peraltro il suo ruolo naturale.

rimonta pazzesca

a ripresa D’Aversa tenta il tutto per tutto per rimontare inserendo Kulusevski e Karamoh per rianimare l’attacco, poi tocca anche a Inglese e Grassi. Il Bologna addormenta il gioco, i ritmi bassi lo aiutano a contenere i rischi. Barrow si prende il giallo che non piace a Mihajlovic. Triplo cambio anche per Sinisa, c’è pure Palacio. All’improvviso Grassi impegna Skorupski, accendendo il finale. Mbaye salva sulla linea su Inglese, è un campanello d’allarme che il Bologna non raccoglie perché nelle mischie il Parma trova il pareggio col colpo di testa di Kurtic e la zampata di Inglese. Pazzesco ma, come si dice, questo è il calcio.fonte gazzetta.it

Info sull'Autore

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Video Zerosette