Da Irama e Gaia a Orietta Berti

Francesco Renga (con il brano Quando trovo te), Coma_Cose (con Fiamme negli occhi), Gaia (con Cuore amaro), Irama (con il brano La genesi del tuo colore), Fulminacci (con Santa Marinella), Madame (con Voce), Willie Peyote (con il brano Mai dire mai – La locura) e Orietta Berti (con Quando ti sei innamorato), Ermal Meta (con il brano Un milione di cose da dirti), Fasma (con Parlami), Arisa (con Potevi fare di più), Gio Evan (con Arnica), Maneskin (con Zitti e buoni), Malika Ayane (con Ti piaci così), Aiello (con Ora), Max Gazzè (con Il farmacista), Ghemon (con Momento perfetto), La Rappresentante di Lista (con Amare); Noemi (con Glicine), Random (con Torno a te), Colapesce e Di Martino (con Musica leggerissima), Annalisa (con Dieci), Bugo (con E invece sì), Lo Stato Sociale (con il brano Combat Pop), Extraliscio feat. Davide Toffolo (con Bianca luce nera), Francesca Michielin e Fedez (con Chiamami per nome): saranno i 26 Big in gara al Festival di Sanremo. Li ha annunciati Amadeus in diretta durante il programma Sanremo Giovani su Rai1.

Con la maschera di Darth Fener calata sul volto, ha fatto incursione alla finale di Sanremo Giovani anche Fiorello, che sarà nuovamente al fianco di Amadeus al prossimo festival.

“Tu sei pazzo – ha esordito lo showman in collegamento -, è troppo tardi. I giovani li puoi mandare a The Voice Senior tra un po’”. E sulla lunghezza che si prospetta per le serate del festival ha ironizzato: “Dovevi metterne trenta di cantanti, perché lasciare uno spazio tra una serata e l’altra? Non lo so mica se vengo. Sancirà la fine della nostra carriera: il primo festival è andato bene, questo sarà una debacle”. E per scongiurare il peggio ipotizza una campagna fotografica in stile Wanda Nara: “Io e te nudi sul dorso del cavallo della Rai mentre il direttore di Rai1 Stefano Coletta ci frusta”. Poi, facendo riferimento all’esclusione di Morgan, ha incalzato l’amico: “Sei un genio, sei l’unico che fa un festival dove non elimina i cantanti, ma i giurati”. Ultima battuta sul Covid: “Speriamo nel vaccino, la Rai ne ha diritto: tu sarai il primo a essere inoculato. Il direttore di Rai1 sarà inoculato per secondo. Io invece non mi inoculo”.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: