Ore di paura nella capitale spagnola. Il sindaco: ‘Una fuga di gas’

In calle de Toledo, ai margini del centro storico di Madrid, il boato inconfondibile di un’esplosione ha gettato l’allarme fra residenti e passanti, poi le immagini impressionanti di un edificio ai cui ultimi quattro piani sembrano essere state strappate le pareti. Quindi la conferma di tre morti e otto feriti di cui almeno uno grave, mentre alcuni media parlavano anche di un disperso.

Tutte le indicazioni fanno pensare ad una fuga di gas, conferma il sindaco della capitale spagnola, José Luis Martinez Almeida, mentre i soccorsi si complicano perchè resta alto il rischio di crolli. Da subito è stata evacuata una residenza per anziani adiacente e si è disposto il transennamento della zona nel cuore del quartiere centrale di Latina, mentre agenti con i cani si sono messi alla ricerca di possibili intrappolati fra le macerie. In allarme anche una scuola e una chiesa nelle immediate vicinanze.

Il lavoro di vigili del fuoco e dei servizi di soccorso è stato incessante ma anche molto delicato: ore dopo l’esplosione il palazzo al suo interno continuava ad essere divorato dalle fiamme rendendo difficile un intervento troppo massiccio che poteva minarne la stabilità già precaria.  Secondo l’agenzia Efe un tecnico delle caldaie si sarebbe trovato sul posto al momento dell’esplosione. Un dettaglio non da poco vista la natura dell’incidente, cresce infatti il timore che possa essere stato il guasto all’impianto di riscaldamento ad innescare l’esplosione.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: