Published On: Mar, Feb 2nd, 2021

Il bilancio del calciomercato: 6 acquisti e 4 cessioni

Share This
Tags

Il bilancio del calciomercato: 6 acquisti e 4 cessioni

Gong finale sul calciomercato. Chiude i battenti una stantia sessione di trattative per quasi tutte le squadre di Serie A, ed eccezione del Parma che è stato attivo (molto), che ha speso (tanto) e a cui non sono mancate le idee (troppe?). Già, tante idee e anche confuse non hanno permesso al ds Marcello Carli di portare a casa le ultime pedine di cui necessitavano i crociati: il difensore centrale (vedonsi i molteplici nomi circolati in questo mese), un centrocampista di qualità, un esterno offensivo (Bonazzoli). Tant’è che nel clima caotico dell’ultim’ora di mercato  lo stesso direttore sportivo ducale è arrivato a tracciare, ai microfoni di Sportitalia, un bilancio piuttosto negativo: «La fiducia ognuno deve guadagnarsela sul campo. Sicuramente abbiamo fatto un girone d’andata pessimo: io personalmente non ho meritato la fiducia del presidente. Il campo dirà se sarà giusto andare avanti o no».

Il bilancio di questa turbolenta sessione di calciomercato si è chiuso con gli acquisti di Joshua Zirkzee [nella foto di copertina] dal Bayern Monaco, ufficializzato dalla società con tanto di comunicato stampa, e Graziano Pellè che, di ritorno dall’esperienza in Cina, verrà annunciato nei prossimi giorni, dopo che avrà superato le visite mediche.

 

Un totale di 6 nuove entrate, se si considerano le precedenti di Conti, Zagaritis, Man e Bani. Sul fronte uscite, invece, non si è mosso quasi nulla: si pensava all’addio di Inglese oppure a quello di Cornelius (su cui avevano messo gli occhi le tedesche Mainz e Schalke 04); c’era il caso legato a Sprocati, il cui approdo al Frosinone è sfumato nel tardo pomeriggio; e, poi, la situazione legata a Bruno Alves, uscito dai radar e sempre in odore di un ritorno in Portogallo. Tutti questi “protagonisti” sono rimasti in crociato. L’unico a partire alla fine è stato Dezi, che ha raggiunto Ricci in Serie B al Venezia. Appena 4 cessioni, se si considerano anche quelle di Scozzarella e Adorante; tuttavia avrebbero potuto e dovuto essere molte di più. Ma non c’è stato il tempo di imbastire nuovi tavoli di confronto con altre trattative per accontentare tutti gli scontenti o salutare i giocatori fuori dal progetto. La rosa, a questo punto, è definita: D’Aversa dovrà essere bravo a selezionare i migliori interpreti e a trovare un disegno tattico adeguato ai nuovi innesti. Sarà l’unica soluzione per trovare la strada maestra (verso la salvezza) in un mare che è tutt’altro fuori dalla tempesta.

fonte sportparma.com

Lascia un commento

XHTML: Puoi usare questi html tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Leggi Zerosette online

Edizione dal 24-02 al 09-03-21