Il ministro dell’Istruzione Bianchi: “Difficoltà non in tutto il Paese in modo uguale”

“La scuola non è stata ferma, ha fatto un apprendimento collettivo a cui dovremmo imparare a dare il giusto valore. Il premier ha posto la scuola all’inizio del suo discorso, al primo posto.

Le difficoltà non sono distribuite in modo lineare in tutto il Paese ci sono zone emarginate come le montagne, i centri urbani, non tutti i territori sono nelle stesso condizioni noi ci mettiamo dalla parte dei territorio con maggiori difficoltà. Abbiamo avuto delle perdite in questo periodo, voglio ringraziare tutto il personale, in questa fase difficile siete stati vicini ai ragazzi”. Così il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi al un convegno di Federmobilità.

fonte ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: