Al termine dell’indecente sconfitta nel derby contro il Bologna, in casa Parma parlano mister D’Aversa e capitan Bruno Alves.

“Ci siamo fatti gol da soli” ha commentato il tecnico ai microfoni di SkySport.

D’AVERSA: “Dopo questo risultato c’è poco da commentare, quello che va ritrovato è la voglia di portare a casa un risultato, dobbiamo fare tutti di più per uscire da questa situazione. È questione di cattiveria e di fame come nella vita normale.
Il risultato di oggi lo determina il fatto che magari abbiamo preso il primo gol su palla inattiva con una difesa che oggi aveva un’altezza media di 1,85.
Dal punto di vista del sistema di gioco siamo scesi in campo con un 3-4-2-1 più che un 3-5-2, ma al di là dell’aspetto tattico quel che conta è l’interpretazione della gara.
In questo momento dopo una serie di sconfitte l’autostima viene a scemare, credo che ognuno di noi debba pensare alle proprie responsabilità, per il fatto che non si faccia gol e che si subisca così facilmente gol. Se ragioniamo sulle responsabilità altrui, non ne veniamo più fuori. Io sono l’allenatore, se in questo momento la squadra non fa gol mi devo sentire responsabile, così come per il fatto che si subiscono così tanti gol.
Gli aspetti positivi ci sono, come l’atteggiamento di Kucka che non ha mollato – l’ho sostituito perché era in diffida e si era innervosito -, o così come l’atteggiamento di Osorio che è stato positivo. Quel che fa la differenza è la voglia di vincere il duello con l’avversario, la voglia di fare gol: nel momento in cui so che Gervinho va a puntare l’avversario la palla non può passare tutta l’area senza che nessuno arrivi a fare gol, perché la fame ti porta a cambiare l’esito di una partita.
Nel momento in cui io ho tutti gli attaccanti in condizione, si può ragionare anche su un altro sistema di gioco”.

BRUNO ALVES: “Noi sappiamo che è veramente un momento difficile, dobbiamo provare a dare il nostro massimo ogni giorno per venire fuori da questa situazione. Penso che abbiamo le qualità e le capacità per fare meglio, dobbiamo sentirci tutti responsabili per la situazione.
Quando sei in un momento difficile, ogni singolo e piccolo errore prende la strada peggiore. E’ difficile da spiegare. Dobbiamo essere più preparati mentalmente, non commettere errori perché il momento richiede concentrazione in campo. Dobbiamo singolarmente assumerci le responsabilità per venire fuori da questa situazione. E’ questa l’unica strada che conosco: lavorare meglio come squadra, lavorare meglio insieme, prendere le responsabilità.
Penso che abbiamo le qualità e le capacità per tirarci fuori da questo momento. In molti calciatori siamo gli stessi dello scorso anno”.

1′ Squadre in campo: Parma, in completo crociato con pantaloncini e calzettoni bianchi, che attacca da sinistra verso destra rispetto alla nostra postazione di commento; il Bologna, invece, indossa una divisa interamente nera.
8′ Fase di studio della partita. Le due squadre sono abbottonate e tengono bassi i ritmi.
10′ Prima conclusione della partita: è di Svanberg che ci prova con destro dalla distanza, pallone oltre la traversa.
15′ GOL BOLOGNA! Punizione dalla sinistra di Sansone a rientrare: sul secondo palo Barrow si smarca da Conti e di testa insacca alle spalle di un incolpevole Sepe. 0-1 per i felsinei.
17′ Timida reazione del Parma: Osorio esce palla al piede e la serve a Kucka che sfonda centralmente per 40 metri, fino ad arrivare in area, dove la sua conclusione viene respinta dal muro difensivo del Bologna.
29′ Parma vicino al gol dopo un’azione insistita: Gagliolo, spalle alla porta, scarica per Brugman che di prima intenzione calcia di sinistro e impegna Skorupski, che in tuffo devia in corner.
33′ GOL BOLOGNA! Raddoppiano i felsinei, ancora nel segno del tandem Sansone-Barrow: il primo inventa con una bella verticalizzazione tra Conti e Bani, il secondo rifinisce con un preciso diagonale che scheggia il palo alla sinistra di Sepe e termina in gol. 0-2.
35′ Ammonito Conti per gioco falloso.
40′ Punizione dal limite affidata al destro di Sansone che sceglie un tiro basso sul palo di Sepe: conclusione telefonata.
45′ Assegnato un minuto di recupero.
46′ Duplice fischio dell’arbitro Guida, squadre negli spogliatoi. Un Parma, spento e scoraggiato, è già sotto di due reti.

SECONDO TEMPO

1′ Subito un cambio nel Parma: entra Man (che va a fare l’ala destra), esce Bani. Il Parma ora passa al 4-3-3, con Conti e Gagliolo che tornano sugli esterni di difesa.
4′ Chance per Gervinho che riceve in profondità in zona centrale, ma al momento del tiiro la conclusione viene smorzata in corner da un difensore.
8′ Zirkzee e Cyprien hanno ultimato la fase di riscaldamento. Sono pronti ad entrare.
10′ Escono Cornelius e Brugman, in campo al loro posto i sopracitati Zirkzee e Cyprien. Non cambia nulla a livello tattico.
14′ Lenta e lunga azione manovrata dei crociati che arrivano a essere pericolosi con un traversone di Conti dalla destra che pesca perfettamente Gagliolo sul secondo palo: conclusione a lato alla sinistra di Skorupski di un’unghia.
17′ Ammonito Svanberg per gioco falloso.
19′ Sansone riceve in area di rigore in posizione ottimale, ma strozza troppo il tiro e si divora l gol del possibile 0-3.
21′ Triplice sostituzione nelle fila del Bologna: Vignato, Orsolini e Dominguez rilevano Sansone, Skov Olsen e Svanberg.
25′ Quarto cambio nl Parma: fuori Kurtic e dentro Mihaila, che va a giocare a sinistra. Gervinho più vicino a Zirkzee in una sorta di 4-2-4.
29′ Ci prova Kucka con un tiro masticato dal limite: Skorupski fa sua la palla senza troppe difficoltà.
30′ Ammonito Gagliolo per gioco falloso dopo un dubbio contatto con Soriano 5 metri fuori dall’area di rigore.
35′ Si vede Mihaila con un fendente da destra che impegna Skorupski con un tuffo sul secondo palo.
37′ Ultima sostituzione operata da D’Aversa: fuori Kucka, il migliore (come sempre), dentro Hernani. In contemporanea, nel Bologna c’è Palacio per Barrow.
41′ Botta di Cyprien da fuori, Skorupski controlla la sfera.
42′ Zirkzee innesca in profondità Mihaila, che a tut per tu fa lo scavetto al portiere: pallone troppo alto.
43′ Ultimo cambio nei felsinei: Mihajlovic mette dentro Poli, gli fa spazio Schouten.
45′ Quattro minuti di recupero.
47′ GOL BOLOGNA! Tris calato dai felsinei che pungono in contropiede con il neo entrato Orsolini.
49′ Fischio finale. Altra sconfitta incassata al “Tardini”: il Bologna si aggiudica un derby facile facile. Continua l’agonia del Parma.

 


Classifiche fornite da SofaScore LiveScore
fonte sportparma.com

 

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: