“Non possiamo pensare di poter battere il Real a tutti i costi: sarebbe presuntuoso da parte nostra. Vogliamo contenerli e proporci: giochiamo contro una delle squadre più titolate”.

Alla vigilia del ritorno degli ottavi di Champions League in casa del Real Madrid, l’allenatore dell’Atalanta, Gian Piero Gasperini, inquadra la sfida in videoconferenza da Valdebebas. “Già in partenza il Real era favorito, col risultato dell’andata lo è ancora di più ma siamo ancora in corsa per la qualificazione”, ha sottolineato.

“Affrontiamo la gara con lo spirito di chi vuole essere competitivo e di stare dentro la sfida il più possibile – ha aggiunto -. Passa tutto dalla nostra capacità di contenere il Real: è quella la base per metterci qualcosa di più”. Sul match a campi invertiti, il tecnico nerazzurro taglia corto: “Resta il dispiacere di non poter aver disputato, in dieci, la partita che ci aspettavamo. Siamo stati costretti a snaturarci: domani è un’altra partita. E’ fondamentale poterci misurare per stabilire a che livello siamo”.

A fianco di Gasperini è comparso Matteo Pessina: “Undici anni fa al Bernabeu mio padre mi portò a vedere la finale di Champions dell’Inter: essere qui da giocatore è un’emozione, anche se sul campo diventa una partita da affrontare come le altre cercando di vincerle – ha dichiarato -. Se potessi togliere qualcuno al Real sarebbe Toni Kroos, il punto di riferimento che impone i ritmi dando l’equilibrio giusto”.

Fonte Ansa

Lascia una Replica

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: